Blitz quotidiano
powered by aruba

Totti ‘avvisa’ Spalletti: “Perché devo smettere? Se sto così…”

ROMA – “A 40 anni? La testa è fondamentale e ti aiuta in tutto. E poi c’è la serenità che mi trasmette la mia famiglia. Quando stai bene con la testa, in campo si vede. Come vivo l’ultimo anno da calciatore? Serenamente con la testa libera. Poi, se sto così, perché dovrei smettere?”. Francesco Totti rilancia sul suo futuro. “Quello che contava oggi era ribaltare la partita perché non era semplice. Abbiamo avuto un grande spirito e un grande orgoglio” aggiunge a Premium Sport il capitano della Roma, decisivo nella vittoria con la Samp.

Il capitano giallorosso, col suo ingresso in campo nella ripresa, ha capovolto le sorti dell’incontro. Prima con l’assist regalato a Dzeko per il gol del 2-2, quindi col rigore a tempo scaduto che ha permesso alla squadra di Spalletti di strappare i tre punti. “Quando sono entrato ho cercato di dare il mio contributo, il massimo, come ho sempre fatto da 25 anni a questa parte – ha aggiunto Totti a Sky Sport – Sono riuscito a ribaltare la partita, ma tutta la squadra è riuscita a fare quello che volevamo inizialmente. Al momento del rigore decisivo “per la prima volta, sinceramente, ho avuto un po’ di paura di sbagliare, perché coronare questa partita con un gol e un assist sarebbe stato l’ideale, giusto per quello che avevamo fatto nel secondo tempo. Poi non potevo sbagliare sotto la curva e davanti al mio pubblico”.

Immagine 1 di 11
  • Totti 'avvisa' Spalletti: "Perché devo smettere? Se sto così..."Totti 'avvisa' Spalletti: "Perché devo smettere? Se sto così..." - FOTO ANSA
Immagine 1 di 11