Roma

Totti spegne polemiche: “Spalletti? Gol servono per unire”

Totti spegne polemiche: "Spalletti? Gol servono per unire"

Totti spegne polemiche: “Spalletti? Gol servono per unire”

ROMA – Totti spegne polemiche: “Spalletti? Gol servono per unire”.  Un allenamento ‘privato’ tra tecnico e capitano e poi la mano tesa, perché in questo finale di stagione alla Roma c’è bisogno solo di sereno.

La doppietta magica contro il Toro resta un’impresa memorabile e Francesco Totti lo sa (“la Grande Bellezza di Roma e della Roma, come anche la favola vissuta mercoledì sera allo stadio” scrive il capitano giallorosso), ma lunedì c’è il Napoli e la chance di riaprire anche la corsa al secondo posto: e allora Totti smorza tutte le tensioni e dopo il fuoriprogramma con il lavoro personalizzato insieme a Spalletti a Trigoria, il numero 10 fa appello all’unità, lui che da febbraio non parlava di temi legati alla Roma.

Gol, i suoi, che “sono serviti a far vincere la squadra e la società che amo da sempre – dice -, questo deve unire e non dividere. Lunedì ci sarà una grande partita e per me, come sempre, conta solo una cosa: gioire con i miei compagni, l’allenatore, la società e i nostri tifosi unici”.

Frasi che rafforzano quanto si era già visto sul campo di allenamento: il capitano aveva svolto lavoro personalizzato agli ordini del tecnico toscano. Il resto della squadra si è allenato più tardi, con Totti che ha anticipato per correre al battesimo della figlia Isabel.

Tra il capitano e Spalletti ne è uscito fuori un vis-à-vis inedito, che serve piuttosto a distogliere l’attenzione dalla querelle tra i due, seguita alla presunta lite di Bergamo e alimentata dalla doppietta del capitano al Torino che ha diviso tifosi e appassionati in ‘tottiani’ e ‘spallettiani’.

Adesso però c’è solo da spingere per il rush finale e alla Roma la concentrazione è alta: così ci pensa anche Miralem Pjanic a caricare il gruppo: “Sarà una partita aperta – si dice convinto il bosniaco – noi vogliamo vincere e anche loro.

Speriamo che venga fuori una bella gara e alla fine di vincerla, perché crediamo ancora al secondo posto.

Il Napoli? Se potessi gli toglierei Higuain, quello che sta facendo quest’anno è di altissima qualità. Gli hanno tolto un turno di squalifica e potrà giocare. Non cambierà così tanto perché il Napoli ha ottimi sostituti in ogni ruolo e lo ha dimostrato.

Ma non si può non ammettere che il suo apporto peserà”. Il bosniaco è tornato in gruppo e contro il Napoli dovrebbe partire dall’inizio, in dubbio invece Rudiger:

il tedesco oggi ha lavorato a parte e se non dovesse recuperare al suo posto potrebbe essere la volta di Zukanovic nel ruolo di centrale. In un clima più disteso che guarda anche al futuro della Roma.

To Top