Roma

YOUTUBE Spalletti sul caso Totti: “Se tornassi indietro non verrei a Roma”

Roma, caso Totti. Spalletti non ci sta: "Se tornassi indietro..."

Roma, caso Totti. Spalletti non ci sta: “Se tornassi indietro…”

MILANO – La Roma è tornata seconda dopo la bella vittoria per 4-1 a San Siro contro il Milan. Ma nella partita del rilancio, che ha riscattato in parte i giocatori ai propri tifosi dopo la sconfitta nell’ultimo derby, non è mancata l’ennesima polemica.

Una polemica legata alla mancata presenza in campo di Francesco Totti che ha fatto infuriare Luciano Spalletti. Il tecnico giallorosso non ha ammesso repliche o critiche sulla sua scelta di non far giocare il Capitano nemmeno un minuto, mentre la Milano calcistica dagli spalti lo onorava e osannava.

Parole pesanti quelle di Luciano Spalletti nel post partita, ma che chiariscono il clima quasi surreale che si sta vivendo a Roma in questi giorni: la notizia del ritiro di Francesco Totti ha catalizzato l’attenzione di stampa e tifosi, tralasciando quasi ogni altro argomento. E persino nella sera di una storica goleada al Milan il tecnico non ci sta e ai microfoni, risponde per le rime a chi gli chiede del perché non abbia messo il capitano in campo:

San raffaele

“Se tornassi indietro non verrei mai ad allenare la Roma. L’avevo detto il primo giorno: si parla sempre della stessa cosa. C’è da dare i meriti ai ragazzi che hanno vinto una partita fondamentale in un momento fondamentale”.

Spalletti fa capire quanto pesi avere in rosa un giocatore come Totti, un fardello che pesa più di una sconfitta o una eliminazione diretta:

“Sono stato offeso prima e dopo tutte le volte che l’ho fatto entrare anche per soli 5 minuti. Stasera, non l’ho fatto entrare perché ho deciso altre scelte. E allora però ditemi come fare perché siamo qui a parlare di che cosa? Voi siete gli stessi che prima dicono una cosa e poi un’altra!”.

To Top