Blitz quotidiano
powered by aruba

Ronaldo respinto da papa Francesco a causa di due donne

ROMA – Ronaldo in Italia avrebbe dovuto incontrare anche papa Francesco, dopo le varie ospitate in tv e giornali sportivi. Ma l’incontro è saltato a causa di due donne.

Due “dame bianche”, qualcuno le ha definite, ricordando l’appellativo dato a Giulia Occhini, compagna-amante del campione del ciclismo Fausto Coppi. Ma le relazioni extraconiugali nel caso di Ronaldo, all’anagrafe Luiz Nazario da Lima Ronaldo, 39 anni, non c’entrano.

Le due donne in questione che accompagnavano Ronaldo, e quindi il campione stesso, sono state respinte dalle guardie vaticane perché erano vestite di bianco. E nel cerimoniale vaticano possono indossare questo colore al cospetto del pontefice soltanto le regine cattoliche o le consorti cattoliche dei re.

In base a quello che è chiamato il “privilegio del bianco”, quindi, possono essere ricevute dal Papa con indosso questo colore solo la regina Letizia di Spagna, la regina Mathilde del Belgio, la principessa Charlène di Monaco, l’ex regina Sofia di Spagna, l’ex regina Paola del Belgio e la granduchessa Maria Teresa del Lussemburgo.

Così Ronaldo e le sue due accompagnatrici si sono visti respinti da papa Francesco. Chi invece è riuscito ad incontrarlo, riferisce La Gazzetta dello Sport, è il campione olimpionico di marcia, Abdon Pamich, che ha donato al pontefice una edizione dedicata della replica della placchetta del Pellegrino, antico “Testimonium” metallico proveniente dagli archivi della Biblioteca Apostolica Vaticana, che è stato svelato lo scorso mese dopo quasi 1000 anni.

 

Immagine 1 di 4
  • Ronaldo nella foto AnsaRonaldo nella foto Ansa
  • Il "Fenomeno" nella foto Ansa
  • Il "Fenomeno" nella foto Ansa
  • Ronaldo nella foto Ansa
Immagine 1 di 4

 


PER SAPERNE DI PIU'