Sampdoria

Sampdoria-Palermo streaming – diretta tv, dove vederla

Sampdoria-Palermo streaming-diretta tv, dove vederla

Sampdoria-Palermo streaming-diretta tv, dove vederla

SAMPDORIA-PALERMO IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC –  Sampdoria-Palermo streaming-diretta tv, dove vederla, partita valida per la settima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A (classifica e calendario), verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport e Mediaset Premium alle ore 15,00 e in diretta streaming su Sky Go e Premium Play. Queste due applicazioni sono riservate agli abbonati a Sky Sport e Mediaset Premium.

SAMPDORIA-PALERMO ore 15.
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Alvarez; Muriel, Quagliarella

A disp.: Puggioni, Tozzo, Krajnc, Pedro Pereira, Dodò, Eramo, Cigarini, Palombo, Bruno Fernandes, Praet, Budimir, Schick. All.: Giampaolo
Squalificati: – Amuzie Djuricic
Indisponibili: Carbonero, Pavlovic

San raffaele
Palermo (3-4-2-1): Posavec; Cionek, Gonzalez, Goldaniga; Rispoli, Gazzi, Jajalo, Aleesami; Hiljemark, Diamanti; Nestorovski.
A disp.: Marson, Fulignati, Vitiello, Andelkovic, Morganella, Chochev, Sallai, Bouy,Bruno Henrique, Balogh, Pezzella, Lo Faso. All.: De Zerbi
Squalificati: –
Indisponibili: Trajkovski, Quaison, Rajkovic, Bentivegna, EmbaloLE ULTIME

Qui Sampdoria: Sala è recuperato può giocare titolare. Lo stesso dicasi per Barreto. Pedro Pereira andrà in panchina. Tra i 25 convocati anche Amuzie e Djuricic

Qui Palermo: Bruno Henrique si gioca un posto a centrocampo con Jajalo.

“Questo è un campionato equilibrato, ogni partita può essere decisa da un episodio. L’anno scorso diverse squadre hanno lottato fino alla fine per la salvezza. Anche quest’anno sarà così. Noi possiamo farcela. Abbiamo un allenatore forte, grande disponibilità e giocatori forti. Sappiamo di dover soffrire, ma se continuiamo su questa strada possiamo toglierci soddisfazioni”. Lo ha detto il difensore del Palermo Thiago Cionek che si candida a un posto da titolare fisso nella retroguardia rosanero. “E’ vero che da quando è arrivato il nuovo allenatore è cambiato qualcosa, c’è disponibilità da parte di tutto e così abbiamo accorciato i tempi. Ci sono tanti concetti – ha proseguito – e tante cose ancora da imparare, ma siamo sulla strada giusta. Siamo sei difensori centrali, tanti rimangono fuori, è dura perché a me non piace stare fuori, anche se rispetto la decisione del mister, cerco di convincerlo ad ogni allenamento che merito di giocare”. Cionek ha spiegato cosa vuole dai difensori De Zerbi. “Il mister – ha concluso – vuole che si esca palla al piede, vuole che si corra questo rischio per creare la superiorità numerica. Su questo dobbiamo ancora migliorare tanto e imparare. Abbiamo seguito il mister da subito, abbiamo chiesto indicazioni e non abbiamo mai pensato al fatto che non ha mai allenato in Serie A. Abbiamo un gruppo importantissimo, che segue al mister e crede al suo lavoro”.

To Top