Blitz quotidiano
powered by aruba

Sarri, il “finocchio” a Mancini sui giornali esteri FOTO

NAPOLI – Sarri, il “finocchio” rivolto a Roberto Mancini ha fatto talmente notizia da oltrepassare i confini nazionali.

Le liti, ed anche le offese, tra calciatori sono all’ordine del giorno, ma raramente due allenatori si abbassano allo scontro verbale, durante una partita, e quasi a quello fisico.

Roberto Mancini, al termine della partita, ai microfoni della Rai si è rifiutato di parlare della gara e ha voluto denunciare in diretta il comportamento di Maurizio Sarri.

L’allenatore dell’Inter lo ha accusato di essere un razzista e di avergli rivolto insulti come “finocchio” e “frocio”.  Roberto Mancini ha definito il comportamento di Maurizio Sarri vergognoso e ha affermato che un personaggio del genere non potrebbe allenare in altre Nazioni come l’Inghilterra.

Poco dopo la Rai ha intervistato anche Maurizio Sarri. L’allenatore del Napoli ha sostanzialmente ammesso di aver offeso Roberto Mancini affermando di non ricordarsi cosa gli ha detto di preciso.

Sarri ha proseguito affermando che ha apostrofato Roberto Mancini con la prima parola che gli era venuta in mente ma di non essere assolutamente un omofobo. Per Sarri “frocio” o “democristiano” sono la stessa cosa; ovvero un insulto sparato a caldo, durante un momento rovente del match, senza uno specifico odio per gli omosessuali.

Sono già al giudice sportivo gli atti sulle offese di Sarri a Mancini, ieri dopo Napoli-Inter. Sarà con ogni probabilità proprio Tosel, che ha già in mano il rapporto degli ispettori della Procura federale con le audizioni immediate dei 2 tecnici, a valutare l’entità delle eventuali sanzioni a Sarri. Si va da una multa o una squalifica breve, in caso le frasi vengano definite “dichiarazioni lesive” fino a una squalifica di “non meno di 4 mesi” se Tosel le riterrà “frasi discriminatorie”. Resta aperta la possibilità che il giudice chieda un supplemento di indagini alla procura.

Il giudice sportivo valuterà le carte trasmesse dagli ispettori Figc e deciderà su Sarri entro domani, dopo l’ultimo quarto di finale di Coppa italia in programma stasera. E’ probabile che ritenga sufficienti gli elementi a sua disposizione, ma il nodo sarà decidere se le frasi del tecnico napoletano siano “dichiarazioni lesive” e dunque ricadano nella violazione dell’articolo 5 del codice di giustizia sportiva; oppure se configurino un’offesa a carattere “discriminatorio” su basi sessuali, e in questo caso la violazione sarebbe dell’articolo 11, che prevede già in sè la sanzione di “non meno di quattro mesi”. Le altre violazioni hanno sanzioni che vanno dall’ammenda all’inibizione per lunghi periodi, passando per una squalifica che va fino a 3 giornate nella maggior parte dei casi, con un minimo di quattro in quelli più gravi. Tra le circostanze esimenti, il codice prevede anche le scuse.

Le foto dei principali giornali stranieri che riportano la notizia del clamoroso scontro tra il tecnico del Napoli Maurizio Sarri e quello dell’Inter Roberto Mancini.

Immagine 1 di 8
  • La notizia da Europe1La notizia da Europe1
  • La notizia dalla Bbc
  • La notizia da Marca
  • La notizia da Espn
  • La notizia dal Mirror
  • La notizia dal The Guardian
  • La notizia su El Correo
  • Sarri, il “finocchio” a Mancini sui giornali esteri FOTO Mail
Immagine 1 di 8