Blitz quotidiano
powered by aruba

Sarri-Mancini, dopo Napoli-Inter ironia tifosi sul web FOTO

NAPOLI – Sarri, ironia tifosi Napoli: “Cinque Mancini, due euro”.  Tutti ne parlano, ognuno dice la sua: anche il web è in subbuglio dopo gli insulti di Maurizio Sarri a Roberto Mancini subito dopo la fine della sfida di coppa Italia. C’e’ chi sente aria di complotto contro il Napoli capolista, chi invece vorrebbe Sarri presidente della Figc, chi accusa invece Mancini di scarsa coerenza.

Il duello, come era prevedibile, è continuato sui social network. Tutto nonostante Sarri si sia scusato subito dopo e abbia anche oggi 20 gennaio  ribadito le sue scuse dicendo di avere “amici omosessuali”. La frittata, però, Sarri l’ha fatta. E ora rischia una squalifica. Difficile quantificare: c’è chi dice quattro mesi, chi dice una o due giornate.

A Napoli, però, la stragrande maggioranza dei tifosi ha preso le parti di Sarri. E lo ha fatto con l’ironia. Come nel caso del fruttivendolo che mettendo in offerta i finocchi ha scritto: “Cinque Mancini due euro”.

I commenti sul web. Ondate di commenti sui social network, molte battute triviali ma anche un po’ di ironia e un pizzico di competenza. “Sarri ha fatto male. Mancini ha fatto il furbo. Più che uno stadio, sembra l’asilo Mariuccia”, riassume Paolo Giordano.

In tanti appoggiano il tecnico nerazzurro per la denuncia fatta davanti alle telecamere. “Quando la classe non è acqua, ma fa acqua, ecco che insorge l’omofobo che è in persone ignoranti e volgari”, l’indignazione di Venere Mirtea. “Dalla mancanza di sapere si può guarire, dalla mancanza di intelligenza no”, si aggiunge Pisquano. Peppe

Del Vecchio, si aspetta una presa di posizione dal giudice sportivo: “Una squalifica esemplare è necessaria”. Ma c’è anche un folto gruppo che esprime solidarietà a Sarri e si scaglia contro Mancini per aver reso pubbliche normali dinamiche di campo: “Sono cose di campo. E non vanno esternate”, spiega Nando Coppetto. “Mancini ha agito come un bambino e non come un professionista. Le cose di campo devono rimanere in campo”, si unisce Holmhouse. “Andare a piangere davanti alle telecamere, quello sì che è vergognoso, caro Mancini”, scrive Fabio Sorrenti. E c’è chi vede della malafede nella denuncia di Mancini, quasi un piano per destabilizzare il Napoli nella corsa allo scudetto. “C’è davvero qualcuno che pensa che Mancini, allenatore espertissimo e da 40 anni nel calcio, sia davvero scandalizzato?”, dubita Attilio Albonetti. “E’ tutto un fatto mediatico contro il Napoli”, si unisce Antonio Del Grosso.

Immagine 1 di 3
  • mancina 02
Immagine 1 di 3