Blitz quotidiano
powered by aruba

Sebastian Vettel: “Abbiamo sbagliato la strategia”

ROMA – “Avremmo voluto essere più vicini, essere davanti, ci abbiamo provato ma la strategia non ha funzionato molto bene”. Sebastian Vettel non può esultare molto per il terzo posto ottenuto in Spagna ma per come si erano messe le cose nel weekend alla fine bisogna accontentarsi. “C’è stato un grande impegno, una grande prestazione da parte del team, dopo una giornata non positiva ieri siamo riusciti a recuperare e a reagire ma i complimenti vanno a Max, è il suo trionfo, la sua giornata” riconosce sportivamente Vettel riferendosi al 18enne Verstappen che ha trionfato all’esordio in Red Bull.

“È stata una gara molto interessante – l’analisi di Vettel in conferenza stampa – abbiamo provato a fare qualcosa di diverso per stare davanti, la Red Bull ha cercato di copiarci con la macchina che era in testa ma sia per me che per Ricciardo la strategia a tre soste non si è rivelata la migliore”. E anche difendere il terzo posto dall’ex compagno di squadra non è stato facile: “Nel terzo settore, sulle medie, erano più veloci di noi, è stata una situazione molto complicata, è arrivato molto vicino in curva e se non mi fossi adattato ci sarebbe stato un incidente. A caldo mi sono lamentato ma capisco che aveva una chance e ci ha provato. È sempre divertente correre contro di lui ma alla fine il podio è mio e ne sono contento” ammette Vettel che confessa di essersi rilassato solo quando ha visto Ricciardo allontanarsi per colpa di una foratura. “Un po’ di tensione è andata via già negli ultimi due giri – conferma il ferrarista – la strategia adottata è stata la peggiore, ha vinto Max e se l’è meritato, ha fatto una grandissima gara”.


PER SAPERNE DI PIU'