Blitz quotidiano
powered by aruba

Sebastian Vettel: “Ferrari prima già in Australia e…”

"L’Australia sarà solo la prima gara, sarebbe grande vincere subito, ma l’obiettivo più importante è essere davanti dopo 21 GP".

ROMA – Per Sebastian Vettel è stato un buon ritorno al lavoro dopo la lunga pausa invernale. Una giornata intensa con 134 giri compiuti e il miglior tempo assoluto della due giorni di test bagnati della Pirelli. “È vero – dice Vettel – girare in macchina è sempre divertente e anche utile, pure se si tratta solo di un test per gomme da bagnato”.

La curiosità dei tifosi di sapere dal campione tedesco come sta nascendo la nuova Ferrari per il Mondiale che scatta il 20 marzo in Australia è forte: “A dir la verità ho visto come dovrebbe venire alla fine, non ancora l’auto interamente assemblata”. Cosa farà da qui all’inizio del Mondiale? “Andrò a Maranello per definire le ultime cose, c’è da fare qualche sessione al simulatore e poi migliorare la forma fisica dopo i pasti delle Feste…”.

Che ne pensa dell’input del presidente Sergio Marchionne di vincere già a Melbourne? “Non c’è nemmeno bisogno che ce lo chieda – ha detto Vettel – tutta la squadra lavora per vincere. Siamo ambiziosi, ma anche consapevoli che l’anno scorso il divario dalla Mercedes era grande e abbiamo lavorato tanto per ridurlo. Ci sono stati dei cambiamenti e ora dobbiamo vedere che succede nei primi test, saranno cruciali per partire con il piede giusto e proseguire su quella strada. L’Australia sarà solo la prima gara, sarebbe grande vincere subito, ma l’obiettivo più importante è essere davanti dopo 21 GP”.

Sui test odierni Vettel scivola via veloce: “Abbiamo provato diversi elementi, tante gomme prototipo con rendimenti differenti, e comunque è difficile dare un giudizio anche perché non sappiamo poi quale di queste mescole sarà scelto per l’utilizzo finale”.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'