Sport

Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice: “Ringrazio tutto il calcio italiano. Tranne Juve e Inter”

Sergio Pirozzi (foto Ansa)

Sergio Pirozzi (foto Ansa)

ROMA – Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, a margine della cerimonia della consegna dei premi Manlio Scopigno, ha voluto ringraziare tutto, o quasi, il mondo del calcio per la solidarietà dimostrata.

Il sindaco di Amatrice, però, ha lanciato alcune frecciatine a Juventus e Inter. Ecco le sue parole: “Ringrazio tutto il calcio italiano, che ha fatto tantissimo per noi. Tranne Inter e Juventus, le uniche a non fare niente. Credo che chi ha avuto fortuna di avere tanto debba anche dare. Per esempio noi ci siamo stati aiutati dai livornesi quando c’è stato il terremoto e ora abbiamo fatto una sottoscrizione con i ristoratori della zona qui ad Amatrice per aiutare le vittime dell’alluvione”.

Pirozzi ha poi aggiunto: “Un particolare ringraziamento alla curva della Sampdoria, che ha raccolto più soldi per Amatrice che per l’alluvione di Genova”.

Solo qualche settimana fa il sindaco di Amatrice aveva anche denunciato alcuni problemi con le donazioni.
Che fine hanno fatto i 33 milioni di euro di aiuti alle popolazioni terremotate del Centro Italia raccolti con le donazioni via sms? Il sindaco Pirozzi ha detto chiaro e tondo che quei soldi non sono mai arrivati a destinazione. Scatenando non poche polemiche.
Per il sindaco Pirozzi, dunque, i soldi degli sms vanno a finire “altrove”. Ce n’è abbastanza da erigere un nuovo deterrente alla solidarietà, dopo la tempesta che ha investito complessivamente il mondo delle Ong con i sospetti sollevati sulle reali finalità di alcune sigle operanti nel Mediterraneo nel salvataggio dei migranti in mare. Le parole del sindaco Pirozzi, e i dubbi sollevati nell’ultimo periodo, hanno spinto la magistratura ad aprire una inchiesta contro ignoti.
To Top