Sport

Sergio Ramos: “Non siamo nati a Beverly Hills, c’è gente cresciuta in strada”

Sergio Ramos: "Non siamo nati a Beverly Hills, c'è genta cresciuta in strada"
Sergio Ramos: "Non siamo nati a Beverly Hills, c'è genta cresciuta in strada"

Sergio Ramos: “Non siamo nati a Beverly Hills, c’è genta cresciuta in strada” (Ansa)

MADRID (SPAGNA) – “Non so…, forse pensano che qui siamo cresciuti tutti a Beverly Hills…, Invece anche nel Real c’è gente cresciuta in strada nel ‘barrio’, e anche noi abbiamo i nostri valori e i nostri codici. E poi comunque quella di domani è una partita di calcio, 11 contro 11. Loro sono aggressivi? C’è un arbitro a dirigere: vediamo chi gioca meglio”.

Alla vigilia della stracittadina di Champions contro l’Atletico Madrid, il capitano del Real Sergio Ramos fa capire che gli appelli di Simeone e i tweet ‘battaglieri’ di giocatori e tifosi ‘colchoneros’ non hanno inciso più di tanto nell’ambiente del club 11 volte campione d’Europa, che ora, dopo il 3-0 dell’andata, vuole la finale di Cardiff.

“Noi non abbiamo nessuna paura, nessuna vertigine anzi… – dice ancora Ramos -. E faccio anche notare che la tifoseria del Bayern non ha nulla da a invidiare a quella dell’Atletico. Giocare al Calderon a me piace molto, e domani andiamo lì per vincere”.

“Ho molti bei ricordi delle finali contro di loro (vinte n.d.r.) – conclude il capitano ‘merengue’ – però nel calcio ci vuole sempre rispetto. A ciò che ho vinto penserò una volta che mi sarò ritirato”.

To Top