Sport

Serie A, Napoli-Juventus 1-1: Roma a -6. Atalanta in zona Europa

serie a risultati diretta 30 giornata napoli juventus pescara milan torino udinese roma empoli sassuolo lazio

Serie A, la 30 giornata live su Blitz (foto Ansa)

ROMA – Campionato italiano di calcio di Serie A, 30esima giornata (classifica e calendario).    Nè vincitori nè vinti al San Paolo dove tra Napoli e Juventus finisce 1-1.

Un risultato che fa più comodo ai bianconeri che tengono a distanza gli azzurri (sempre a -10), anche se la Roma ora è salita a -6 (e con lo scontro diretto da giocare).

Partita senza grandissime emozioni, a parte i continui e rumorosissimi fischi che accompagnano per tutti i 90 le giocate di Higuain (stasera in ombra, ma molto ‘tirata’: è però l’undici di Allegri ad andare in vantaggio al 7′ grazie a Khedira imbeccato da Pjanic.

Un vantaggio che consente ai bianconeri di gestire il match che in Napoli raddrizza al 15′ del secondo tempo al termine di una bella combinazione Hamsik-Mertens che lo slovacco finalizza al meglio.

Cinque minuti dopo gli azzurri avrebbero anche l’occasione del sorpasso ma il colpo ravvicinato di Mertens sbatte sul palo. Si spengono qui le velleità di un Napoli che forse avrebbe meritato qualcosa di più.

E mercoledì si replica in Coppa Italia. Il resto della giornata vive sulla tripletta di Gomez che trascina l’Atalanta, sulla papera di Donnarumma che frena la corsa europea del Milan, e sul 23/o gol di Belotti evita il ko al Toro.

In attesa del big match Napoli-Juve (e del posticipo di domani Inter-Samp) la Serie A regala comunque emozioni. La Gasperini-band passa da grande a Genova con un 5-0 scintillante e si porta a +4 dal Milan che si fa bloccare a Pescara.

Vittoria per la Fiorentina, grave tonfo interno per il Palermo che lascia la residue speranze di salvezza perdendo in casa col Cagliari mentre torna a sognare il Crotone (-5 dall’Empoli) vincendo in casa di uno spento Chievo.

E’ sempre super Atalanta che certo non poteva ciccare nel palcoscenico caro al suo maestro Gasperini. Il Genoa fa capire perche’ ha la meta’ dei punti degli avversari e si lascia travolgere in casa senza opporre resistenza. I bergamaschi infatti passano quando vogliono: prima una splendida rovesciata di Conti poi un preciso rigore di Gomez per un fallo di Burdisso su Petagna.

Nella ripresa il colpo di grazia: 13/o e 14/o sigillo di Papu Gomez e un’altra prodezza di Caldara, il centrale col vizio del gol che tra due anni fara’ felice la Juve. Rossoblu’ a picco anche per la sciagurata espulsione di Pinilla.

Il Milan non riesce a vincere a Pescara e si deve accontentare di un punto: rimane sotto choc per la papera di Donnarumma, in comproprieta’ con Paletta, ma riesce comunqe a recuperare grazie ad un’iniziativa prolungata di Deulofeu e un rimpallo che consente a Pasalic di raggranellare il pari.

Nel finale si scuote e Romagnoli colpisce una traversa, ma finisce con un pari che non serve a nessuno Troppe quattro gare senza gol per Belotti che, nel giorno della presenza n.100, trascina alla riscossa il Toro: una traversa, il gol del 2-2 e un altro annullato tra molte perplessita’ in una gara dalle emozioni forti.

Friulani avanti con prodezza di Jankto e raddoppio in confraternita Zapata-Perica. Il Toro reagisce come una furia, colpisce tre legni e recupera con Moretti. Protagonista ancora il Gallo, ma Mihajlovic lascia ancora due punti per strada.

La Fiorentina batte il Bologna con molte difficolta’ in una gara poco spettacolare. Occasione per Borja Valero, poi gol di Babacar di testa che regala tre punti ai viola, ma vista la situazione in classifica (l’Europa League resta lontana), aumenta i rimpianti per una stagione molto deludente.

Pietra tombale per le speranze di recupero del Palermo che si fa rimontare dal Cagliari che si impone 3-1. Siciliani baldanzosi con vantaggio di Gonzalez (in fuorigioco) e traversa di Chochev.

Nella ripresa i sardi sfondano con doppietta di Ionita e 13/o gol di Borriello. Per gli ospiti esordio per il primo nordcoreano in serie A, Kwang Song In zona retrocessione tre punti importanti per il Crotone che approfitta della giornata poco ispirata del Chievo per vincere a sorpresa a Verona.

Vantaggio dei calabresi con colpo di testa di Ferrari, pari del sempreverde Pellissier e gol decisivo dell’ottimo Falcinelli. L’Empoli e’ ancora lontano ma il Crotone si guadagna la possibilita’ di sperare.

Risultati e marcatori.

NAPOLI-JUVENTUS 1-1, gol: Khedira, Marek Hamsik. 

NAPOLI (4-3-3): Rafael; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Asamoah; Khedira, Marchisio; Lemina, Pjanic, Mandzukic; Higuain. Allenatore: Allegri.

Sassuolo-Lazio 1-2, gol: Domenico Berardi, Ciro Immobile e autogol di Acerbi. 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Acerbi, Cannavaro, Dell’Orco; Pellegrini, Aquilani, Missiroli; Berardi, Defrel, Politano.
All.: Eusebio Di Francesco.
A disp.: Pomini, Pegolo, Letschert, Peluso, Antei, Sensi, Duncan, Adjapong, Mazzitelli, Iemmello, Matri, Ragusa.
Indisponibili: Gazzola, Magnanelli, Biondini, Ricci.
Diffidati: Ragusa, Antei, Peluso, Aquilani, Berardi, Politano.

LAZIO (4-3-3, 3-4-2-1): Strakosha; Patric (Basta), de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia, Milinkovic Savic; Felipe Anderson, Immobile, Lulic.
All.: Simone Inzaghi.

A disp.: Vargic, Adamonis, Wallace, Bastos, Basta, Lukaku, Crecco, Murgia, Luis Alberto, Lombardi, Keita, Djordjevic.
Indisponibili: Marchetti.

ROMA-EMPOLI 2-0, gol: Edin Dzeko doppietta.

Roma (3-4-2-1): Szczesny, Manolas, Fazio, Rudiger, Peres, Paredes, Nainggolan, Mario Rui, Salah, Perotti, Dzeko

Empoli (4-3-1-2): Skorupski, Laurini, Veseli, Barba, Pasqual, Croce, Buchel, Krunic, El Kaddouri, Thiam, Marilungo

TORINO-UDINESE 2-2, gol: Jankto, Perica, Moretti e Andrea Belotti. 

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Lukic, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Widmer, Danilo, Angella, Samir; Badu, Kums, Jankto; De Paul, Zapata, Perica.

CHIEVO-CROTONE 1-2, gol: Ferrari, Pellissier e Falcinelli. 

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Dainelli, Cesar, Cacciatore; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Meggiorini. All. Maran

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden, Barberis, Crisetig, Stoian; Trotta, Falcinelli. All. Nicola.

FIORENTINA-BOLOGNA 1-0, gol: Babacar. 

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, Tomovic, Astori; Chiesa, Badelj, Borja Valero, Tello; Saponara, Ilicic; Kalinic. All. Sousa

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina; Nagy, Viviani, Dzemaili; Verdi, Destro, Krejci. All. Donadoni

GENOA-ATALANTA 0-5, gol: Conti, Papu Gomez tripletta e Caldara.

GENOA (3-4-3): Lamanna; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Hiljemark, Cataldi, Laxalt; Palladino, Simeone, Taarabt. All. Mandorlini

ATALANTA (3-4-3): Berisha; Toloi, Caladara, Masiello; Conti, Kessie, Freuler, Spinazzola; Gomez, Kurtic, Petagna. All. Gasperini

PALERMO-CAGLIARI 1-3, gol: Gonzalez, Ionita doppietta, Marco Borriello.

PALERMO (4-2-3-1): Posavec; Rispoli, Cionek, Goldaniga, Pezzella; Gazzi, Chochev; Sallai, B. Henrique, Balogh; Nestorovski. All. Lopez

CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Padoin, Pisacane, Bruno Alves, Murru; Ionita, Tachtsidis, Barella; Sau, Joao Pedro; Borriello. All. Rastelli

PESCARA-MILAN 1-1, gol: autorete di Paletta, Pasalic.

PESCARA (4-3-3): Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Fornasier, Crescenzi; Memushaj, Muntari, Verre; Benali, Bahebeck, Kastanos. All. Zeman

MILAN (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Paletta, Romagnoli, Vangioni; Kucka, Sosa, Mati Fernandez; Ocampos, Bacca, Deulofeu. All. Montella.

 

IINTER-SAMPDORIA (lunedì, ore 20.45)

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Pioli

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Skriniar, Silvestre, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Fernandes; Quagliarella, Schick. All. Giampaolo.

LE PROBABILI FORMAZIONI.

To Top