Blitz quotidiano
powered by aruba

Serie A, Inter-Napoli 2-0: Juve e Roma ringraziano

ROMA – Serie A, anticipi della 33esima giornata del campionato italiano di calcio. Classifica e calendario del campionato italiano di calcio di Serie A.

L’Inter batte il Napoli e Juventus e Roma ringraziano. I bianconeri, battendo un Palermo in piena zona retrocessione, hanno la possibilità di portarsi a +9 sul Napoli e di ipotecare il quinto scudetto consecutivo. 

In chiave secondo posto, la Roma vincendo a Bergamo si porterebbe a -3 dal Napoli con lo scontro diretto ancora da giocare allo Stadio Olimpico dopo il turno infrasettimanale.

L’Inter ha sopreso il Napoli con una partenza bruciante. Icardi ha battuto Reina con un pallonetto ma i partenopei hanno protestato a lungo per una posizione dubbia del centravanti argentino che probabilmente era in fuorigioco.

La reazione del Napoli non è stata all’altezza della situazione e si è sentita tremendamente la mancanza di Gonzalo Higuain.   La squadra di Sarri ha macinato gioco ma non ha avuto la zampata vincente perchè Gabbiadini è stato ben controllato dalla difesa nerazzurra. La squadra di Mancini ha chiuso il match al 44′ con un tocco morbido di Brozovic dopo un bel lancio di Mauro Icardi – un gol ed un assist per il capitano dell’Inter -.

Nelle partite del pomeriggio, spicca il successo in rimonta del Carpi sul Genoa. E pensare che gli ospiti erano passati in vantaggio con un tocco sotto misura di Pavoletti su assist di Dzemaili. Ma poi l’espulsione del difensore rossoblù Izzo ha cambiato le carte in gioco ed il Carpi si è imposto con le reti di Di Gaudio, Lollo, Pasciuti e Sabelli.

Grazie a questo successo il Carpi compie un bel passo in avanti nella lotta per non retrocedere perchè si porta a +4 sul Frosinone e +3 sul Palermo. 
Completa il quadro degli anticipi del sabato, il successo per 1-0 del Torino sul campo del Bologna grazie ad un calcio di rigore trasformato dal “Gallo” Belotti al 93′.

La classifica marcatori del campionato italiano di calcio di Serie A. – 30 reti: Higuain (3 rigori-Napoli). – 15 gol Icardi. 14 reti: Dybala (2-Juventus); Bacca (Milan); – 12 reti: Ilicic (6-Fiorentina); Insigne (2-Napoli); Salah (Roma); Eder (3-Sampdoria). – 11 reti: Maccarone (Empoli); Kalinic (Fiorentina).

– 10 reti: Pavoletti (Genoa). – 9 reti: D. Ciofani (1-Frosinone); Pjanic (1-Roma); Belotti (2-Torino); Thereau (Udinese). – 8 reti: Destro (2-Bologna); Paloschi (Chievo); Dionisi (1-Frosinone); Mandzukic (Juventus); Gilardino (Palermo); Dzeko (1-Roma);

Soriano (Sampdoria); Quagliarella (1-Torino/Samp). – 7 reti: A.Gomez (Atalanta); Pogba (1-Juventus); Candreva (3) e Felipe Anderson (Lazio); Florenzi (2-Roma); Defrel (Sassuolo). – 6 reti: Giaccherini (Bologna); Birsa (1-Chievo); Perisic (Inter); Morata (Juventus); Bonaventura, (Milan); ) Callejon (Napoli); Gervinho (2-Roma);

Muriel (Sampdoria); Berardi (3), Sansone (Sassuolo); D. Zapata (Udinese). – 5 reti: Pinilla (Atalanta); Meggiorini (Chievo); Pucciarelli e Saponara (Empoli); Niang (1-Milan); Hamsik (1-Napoli); Vazquez (Palermo); El Shaarawy (Roma); Immobile (1-Torino); Pazzini (1) e Toni (2-Verona). – 4 reti: Denis (1-Atalanta); Mounier (Bologna);

Borriello e Lasagna (Carpi); Zielinski (Empoli); Babacar e Borja Valero (1-Fiorentina); Sammarco (Frosinone); Suso e Cerci (2-Genoa); Jovetic (1-Inter); Luiz Adriano (1-Milan); Biglia (1), Klose, Keita e Matri (Lazio); Khedira e Zaza (Juventus); Hiljemark (Palermo); Acerbi, Floccari (Sassuolo); Baselli e Maxi Lopez (1-Torino); Badu (Udinese);

E.Pisano e Ionita (Verona). – 3 reti: Brienza e Rossettini (Bologna); Castro, Inglese e Pellisier (1-Chievo); Alonso, G. Rodriguez (Fiorentina); Blanc (Frosinone); Gakpe, Dzemaili, Laxalt, L.Rigoni (Genoa); Brozovic e Ljaijc (Inter); Cuadrado (Juventus); Parolo (Lazio); Alex (Milan); Allan e Gabbiadini (Napoli); Nainggolan e Perotti (Roma); Correa e Fernando (Sampdoria); Floro Flores e Falcinelli (Sassuolo); Benassi (Torino);

Fernandes (1-Udinese). – 2 reti: Conti e Cigarini (1-Atalanta); Donsah, Masina (Bologna); Mancosu (1-Bologna/Carpi); Di Gaudio, Lollo e Matos (Carpi); N.Rigoni e Pepe (Chievo); Buchel, Paredes e Tonelli (Empoli); Blaszczykowski e Zarate (Fiorentina); Rincon (Genoa); D’Ambrosio e Murillo (Inter); Alex Sandro, Bonucci e Lemina (Juventus); Djordjevic, Kishna, Lulic (Lazio); Antonelli (Milan); Mertens (Napoli);

Djurdjevic, Goldaniga, G.Gonzalez e Trajkovski (Palermo); Digne, Iago Falque e Sadiq (Roma); Cassano e Zukanovic (Sampdoria); Missiroli e Politano (Sassuolo); Bovo (1-Torino); Perica (Udinese); Helander (Verona). – 1 rete: Cherubin, Diamanti, D’Alessandro, De Roon, Kurtic, Maxi Moralez, Stendardo, Toloi (Atalanta);

Floccari e Gastaldello (Bologna); Gagliolo, Bianco, De Guzman, Lazzari, Letizia, Marrone, Mbakogu, Pasciuti, Verdi (1-Carpi); Cacciatore, Cesar, Dainelli, Hetemaj (Chievo);

Krunic, Laurini e Livaja (Empoli); Badelj, Bernardeschi, Mati Fernandez, Rebic, Roncaglia, M. Suarez, Tello e Verdu (Fiorentina); Ajeti, Diakite’, Frara, Paganini, Soddimo (Frosinone); Figueiras, Perotti (1) e Tachtsidis (Genoa); Biabiany, Felipe Melo, Guarin, Kondogbia, Medel, Miranda e Palacio (Inter); Barzagli e Sturaro (Juventus);

Mauri e Milinkovic-Savic (Lazio); Abate, Balotelli, Bertolacci, Boateng, Honda, Kucka, Mexes e C. Zapata (Milan); El Kaddouri, Albiol e Chiriches (Napoli); El Kaoutari, Lazaar, Quaison, L. Rigoni (Palermo); De Rossi, Iturbe, Keita, Maicon, Manolas, Ruediger e Totti (Roma); Alvarez, Christodoulopoulos, Ivan (Sampdoria);

Duncan, Falcinelli, Magnanelli, Pellegrini (Sassuolo); Acquah, Moretti, Molinaro, Peres, Vives, Zappacosta (Torino); Adnan, Armero, Di Natale e Lodi (Udinese); J. Gomez, Greco, Jankovic, Moras, Siligardi, Samir e Viviani (Verona).

– 1 autorete: Toloi (Atalanta); Frey e Gamberini (Chievo); Camporese (Empoli); Ajeti (Frosinone); De Maio, La Manna e Tachtsidis (Genoa); Murillo (Inter);

Basta e Gentiletti (Lazio); Ely (Milan); Vitiello (Palermo); Manolas, Pjanic e Zukanovic (Roma); Moisander (Sampdoria); Avelar, Padelli, B. Peres (Torino); Armero (Udinese); Marquez (Verona). – 2: G. Gonzalez (Palermo).