Blitz quotidiano
powered by aruba

Serie A. Napoli risponde a Juve, Milan-Inter 3-0 nel derby

ROMA – Serie A, Ventiduesima giornata del campionato italiano di calcio.

Continua l’avvincente lotta scudetto tra il Napoli e la Juventus. La squadra di Maurizio Sarri mantiene due punti di vantaggio su quella di Massimiliano Allegri.

Le due padrone del campionato lanciano la fuga a suon di goleada. La Juve impatta il record di 12 vittorie di fila di Conte travolgendo 4-0 il Chievo in casa coi suoi giovani gioielli, il Napoli due ore e mezzo dopo replica col 5-1 all’ottimo Empoli che era andato in vantaggio.

Mattatori Higuain e Insigne coi gol numero 22 e 10, poi a risultato acquisito doppietta dell’utile gregario Callejon. Una poderosa dimostrazione di forza che spacca il campionato perchè nel posticipo del derby di Milano l’Inter cade rovinosamente e si chiama probabilmente fuori alla lotta per il vertice: 3-0 il punteggio inequivocabile per la truppa di Mihajlovic che gode con Alex, Bacca (per lui 11/o gol) e Niang.

Per Mancini, alla seconda espulsione in pochi giorni, l’amarezza è doppia perchè sull’1-0 Icardi (partito dalla panchina) sbaglia il rigore del possibile pareggio che avrebbe incanalato la partita su ben altri binari. Segna il passo anche la Fiorentina a Genova perdendo altri due punti.

La Lazio non approfitta della superiorita’ numerica per violare il Friuli mentre la Samp di Montella subisce la quarta sconfitta di fila dopo avere invano rimontato due gol al Bologna che Destro sul rigore (contestato dai liguri) porta al successo.

Pari deludente infine tra Torino e Verona. In attesa del doppio turno della prossima settimana il Napoli di Sarri mantiene due punti di vantaggio ma all’inizio l’Empoli mette i brividi al San Paolo con una perla di Paredes deviata. Ma la gioiosa macchina da gol Insigne-Higuain rimette le cose a posto.

Il centravanti viene imbeccato di testa dal suo ispiratore che poi confeziona il sorpasso con una punizione capolavoro alla Maradona. Un autogol e una doppietta di Callejon chiudono poi i giochi e, come col Sassuolo, il Napoli reagisce allo svantaggio e vince di slancio.

Per Higuain numeri da record: 22 gol in altrettante partite, 57 in serie A di cui 49 nelle 67 gare in casa. Per il Napoli sesta vittorie di fila con 22 gol all’attivo. La Juve gioca sempre meglio e vince con straordinaria facilita’. Nell’anticipo dell’ora di pranzo fa un solo boccone del Chievo con molte assenze. Ma lo strapotere bianconero e’ totale coi tre giovani campioni d’attacco: due gol di Morata, uno di Pogba e tante giocate di Dybala.

Uno spettacolo per il poker che confeziona il 12/o sigillo di fila che certifica lo stato di grazia del team di Allegri. Perde terreno invece la Fiorentina che ha perso un po’ di smalto. E’ il Genoa che ha le migliori occasioni, colpisce un palo con l’ex milanista Suso e mostra segnali di ripresa, ma il punto non sposta una situazione di classifica comunque complicata. I viola hanno qualche chance ma non riescono a giocare in scioltezza come in passato.

Nella lotta per il terzo posto si porta sotto da stasera anche il Milan, ora a -6 dalla Fiorentina. Si complica la vita l’Udinese lasciando la Lazio in superiorita’ numerica per piu’ di un tempo: doppio giallo ingenuo per Danilo e i biancazzurri, che perdono Djordjevic, attaccano con buona continuita’ per tutto il secondo tempo.

Ma la difesa regge e alla fine, in parita’ numerica per il rosso a Matri, anche l’Udinese prova invano a conquistare tre punti. Domenica sulle montagne russe per la Samp di Montella che va sotto senza opporre resistenza grazie alle prodezze di Donsah, che serve l’assist per Mounier e poi si inventa il raddoppio con un gran tiro.

Ma nella ripresa e’ un’altra Samp: prima torna in pista con Muriel poi trova il pari con Correa. Ma un’ingenuita’ di Alvarez regala un rigore che Destro, sempre a segno in casa, non sbaglia.

Per Montella, alla quarta sconfitta consecutiva, una situazione sempre piu’ delicata. Prosegue la stagione modesta del Torino nonostante il ritorno di Immobile: dopo quarto sconfitte in sei gare arriva un pari insipido che cambia poco anche al Verona ormai avviato alla retrocessione.

Ma ora che poco da rimuginare: mercoledi’ e domenica sono in palio sei punti pesanti per tutti.

Milan-Inter 3-0, gol: Alex 36′, Carlos Bacca 72′ e M’Baye Niang 77′.
Approfondimento derby.
Foto. Striscioni e coreografie del derby di Milano.
Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda, Kucka, Montolivo, Bonaventura; Bacca, M’Baye Niang.
A disp.: Abbiati, Livieri, Calabria, Zapata, Simic, De Sciglio, José Mauri, Poli, Menez, Boateng, Bertolacci, Balotelli. All.: Mihajlovic
Squalificati: –
Indisponibili: Diego Lopez, Rodrigo Ely, Luiz Adriano, De Jong
Inter (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Murillo, Miranda, Juan Jesus; Brozovic, Medel; Perisic, Jovetic, Adem Ljajic; Eder.
A disp.: Carrizo, Berni, Nagatomo, D’Ambrosio, Telles, Felipe Melo, Gnoukouri, Kondogbia, Icardi, Palacio, Manaj. All.: Mancini
Squalificati: –
Indisponibili: -.

Chievo Verona-Juventus 0-4, gol: Alvaro Morata 5′ e 39′, Alex Sandro 61′, Paul Pogba 67′.

Chievo: Bizzarri, Cacciatore, Dainelli, Frey, Sardo, Castro, Radovanovic, Rigoni, Birsa, Inglese, M’Poku.
Juventus: Buffon, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner, Khedira, Marchisio, Pogba, Alex Sandro, Paulo Dybala, Morata.

Napoli-Empoli 5-1, gol: Leandro Paredes 27′, Gonzalo Higuain 32′, Lorenzo Insigne 41′, autogol di Camporese 57′, Josè Maria Callejon 83′ e 85′.
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.
A disp.: Gabriel, Rafael, Strinic, Chiriches, Maggio, Luperto, Chalobah, Valdifiori, D. Lopez, El Kaddouri, Mertens, Gabbiadini. All.: Sarri
Squalificati: –
Indisponibili: Grassi.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Camporese, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.
A disp.: Pelagotti, Maiello, Bittante, Zambelli, Dioussè, Buchel, Krunic, Mchedlidze, Piu, Livaja. All.: Giampaolo
Squalificati:
Indisponibili: Costa.

Bologna-Sampdoria 3-2, gol: Mounier 12′, Donsah 24′, Luis Muriel 56′, Correa 79′, Mattia Destro su rigore 87′.
Bologna (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Taider, Diawara, Donsah; Mounier, Destro, Giaccherini.
A disp.: Da Costa, Stojanovic, Maietta, Mbaye, Morleo, Crisetig, Ferrari, Rizzo, Brighi, Pulgar, Brienza, Floccari. All.: Donadoni
Squalificati: –
Indisponibili: Zuniga.

Sampdoria (4-2-3-1): Viviano; Sala, Moisander, Ranocchia, Dodò; Barreto, Fernando; Ivan, Soriano, Correa; Muriel.
A disp.: Puggioni, Brignoli, Coda, Silvestre, Pedro Pereira, Alvarez, Palombo, Skriniar, Christodoulopoulos, Cassano, Rodriguez. All.: Montella
Squalificati: Cassani (1)
Indisponibili: Mesbah, Carbonero, De Silvestri.

Genoa-Fiorentina 0-0.
Genoa (4-3-3): Perin; Munoz, Burdisso, Izzo, Ansaldi; Rincon, Dzemaili, Laxalt; Suso, Pavoletti, Perotti.
A disp.: Lamanna, Donnarumma, De Maio, Marchese, Tachtsidis, Capel, Ntcham, Pandev, Lazovic, Rigoni, Cerci. All.: Gasperini
Squalificati: –
Indisponibili: -.

Fiorentina (3-4-1-2): Tatarusanu; Roncaglia, G. Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Borja Valero, Pasqual; Ilicic; Babacar, Zarate. A disp.: Sepe, Lezzerini, Gilberto, Tomovic, Blaszczykowski, M.Alonso, Verdù, Mati Fernandez, Kalinic, Tello. All.: P. Sousa
Squalificati: –
Indisponibili: Badelj.

Torino-Hellas Verona 0-0.
Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Jansson, Moretti; Bruno Peres, Acquah, Benassi, Gazzi, Molinaro; Belotti, Immobile.
A disp.: Castellazzi, Ichazo, Zappacosta, Bovo, Farnerud, Gaston Silva, Prcic, Avelar, Baselli, Quagliarella, Martinez. All.: Ventura
Squalificati: Glik (1), Vives (1)
Indisponibili: Pryima, Obi.

Verona (4-4-2): Gollini; Pisano, Moras, Helander, Albertazzi; Jankovic, Greco, Ionita, Wszolek; Gomez, Toni.
A disp.: Coppola, Albertazzi, Winck, Bianchetti, Pazzini, Romulo, Checchin, Fares, Ionita. All.: Delneri
Squalificati: –
Indisponibili: Souprayen, Viviani, Marrone.

Udinese-Lazio 0-0.
Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Guilherme, Kuzmanovic, Adnan; Zapata, Thereau.
A disp.: Meret, Romo, Felipe, Armero, Heurtaux, Widmer, Lodi, Bruno Fernandes, Kone, Perica, Di Natale. All.: Colantuono
Squalificati:
Indisponibili: Merkel, Pasquale, Domizzi.

Lazio (4-3-3): Berisha; Basta, Bisevac, Hoedt, Konko; Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo; Candreva, Djordjevic, Keita.
A disp.: Marchetti, Guerrieri, Mauricio, Gentiletti, Patric, Onazi, Matri, Mauri, Felipe Anderson, Klose. All.: Pioli
Squalificati: Radu (1), Lulic (1)
Indisponibili: De Vrij, Kishna, Biglia, Radu.

Immagine 1 di 2
  • Serie A, Morata nella foto LaPresseSerie A, Morata nella foto LaPresse
Immagine 1 di 2

TAG: ,