Blitz quotidiano
powered by aruba

Serie B, Crotone batte Cagliari e vola in vetta. Entella ok

ROMA – Serie B, Crotone-Cagliari 3-1 ed Entella-Ascoli 4-0 nei posticipi della ventiduesima giornata.

Missione compiuta per il Crotone, che batte il Cagliari con un perentorio 3-1 e lo scavalca, conquistando la vetta della classifica del campionato di serie B. I calabresi, dimostrando un carattere da primi della classe, mettono così una seria ipoteca sulla promozione in serie A, un traguardo che la squadra sta dimostrando sempre più di meritare grazie ad un ruolino di marcia inesorabile e ad una qualità di gioco di livello sempre più alto.

La partita contro il Cagliari ha dimostrato ancora una volta la forza del Crotone, con i sardi costretti al ruolo da comprimari ma comunque mai domi. Alla fine, però, hanno avuto la meglio la maggiore determinazione e la volontà dei calabresi di conquistare l’intera posta e realizzare quella festa che attendevano con ansia i diecimila tifosi che hanno assiepato gli spalti dell'”Ezio Scida”.

Il Crotone passa in vantaggio già al 2′ del pt col l'”ariete” Budimir, che insacca con un bel colpo di testa su cross di Balasa. Il Cagliari, però, reagisce bene e pareggia al 17′ con un bel tiro di esterno destro di Farias, che finalizza al meglio una bella azione della formazione sarda. Proprio allo scadere della prima frazione di gioco, però, il Crotone si riporta in vantaggio con un gran tiro di Martella.

Nel secondo tempo i calabresi consolidano la loro superiorità con la terza rete realizzata al 29′ da Ricci, che insacca raccogliendo una respinta corta di Storari su tiro di Budimir.

A complicare la vita all’undici di Rastelli ha contribuito l’inferiorità numerica provocata da due espulsioni: la prima all’inizio di Balzano per doppia ammonizione e la seconda, nel finale e per lo stesso motivo, di Krajnc, che subisce il secondo “giallo” per un fallo di mani in area. Il rigore che ne consegue viene però fallito da Salzano, il cui tiro viene bloccato da Storari.

Poker dell’Entella che batte l’Ascoli nettamente e vola in zona play off, finisce 4-0 e la squadra marchigiana resta sempre di più coinvolta nella zona retrocessione.

Ottima partenza degli ospiti ma poi i padroni di casa chiudono i conti in appena dodici minuti, dal 28′ al 40′ del primo tempo segnano quattro reti. Subito Masucci che sfrutta un assist di Sestu, poi al 31′ raddoppio di Caputo su rigore dopo un fallo del portiere marchigiano sull’attaccante.

Si annota Caputo protagonista con la sua doppietta personale sfruttando al meglio l’ennesima ingenuità della difesa dell’Ascoli. Entella che dilaga a al 40′ firma il poker con Iacoponi che segna dalla brevissima misura.

Partita che ormai ha pochissimo da dire, tanto che al 5′ della ripresa i tifosi dell’Ascoli, un centinaio, hanno lasciato gli spalti per protesta contro la prestazione della propria squadra. Poi pochissimo da segnalare con l’Entella che gestisce senza problemi il largo vantaggio e l’Ascoli che spreca anche un penalty calciato da Cacia sulla traversa.

Immagine 1 di 2
  • Foto LaPresseFoto LaPresse
  • Foto LaPresse
Immagine 1 di 2

TAG: ,