Sport

Svezia-Belgio 0-1, Nainggolan FOTO VIDEO

Svezia-Belgio: diretta live Euro 2016 su Blitz. Formazioni

Svezia-Belgio: diretta live Euro 2016 su Blitz con Sportal

NIZZA – Svezia-Belgio 0-1, Nainggolan. Un gol di Radja Nainggolan nel finale regala al Belgio la vittoria che vale l’accesso agli ottavi di finale come seconda nel gruppo E e chiude l’avventura della Svezia a Euro 2016 e quella di Zlatan Ibrahimovic con la nazionale svedese. Per il Belgio, ora, l’ottavo di finale con la sorprendente Ungheria e un lato di tabellone oggettivamente più facile di quello capitato agli Azzurri.

Gironi, dirette Rai, formazioniCalendario, tabellone, date, orari partite – GIRONE E: CLASSIFICA E RISULTATI.

Di seguito le formazioni ufficiali di Svezia-Belgio.
SVEZIA (4-4-2): Isaksson; Lindelof, Johansson, Granqvist, Olsson; Larsson, Ekdal, Kallstrom, Forsberg; Ibrahimovic, Berg. Ct. Hamren.
BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Witsel, Nainggolan; Carrasco, De Bruyne, Hazard; Lukaku. Ct. Wilmots.

Il Belgio si avvicina alla sfida con la Svezia con la tranquillità di chi ha due risultati a disposizione su tre. Ai Diavoli Rossi basta un pari per raggiungere i quattro punti nella classifica del gruppo E di Euro 2016 ed assicurarsi il passaggio agli ottavi come seconda, dietro l’Italia. L’interesse dell’incontro è accresciuto dalla notizia che Zlatan Ibrahimovic darà l’addio alla nazionale alla fine del torneo, che per i gialloblù coinciderebbe con una mancata vittoria.

Spero che la partita di domani sia l’ultima per Ibra – l’auspicio di Jan Vertonghen, al fianco del Ct Marc Wilmots in conferenza stampa – Ho un grande rispetto per lui, ma è così. Vogliamo vincere. E lui non è l’unico giocatore pericoloso della Svezia, è l’ultima occasione per tutta la squadra”.

Wilmots ha reso onore all’avversario: “Ho un grande rispetto per lui. Può segnare di testa, su punizione o con una deviazione acrobatica. Vorrà chiudere in bellezza e sarà ancora più pericoloso. Per la Svezia il contesto emotivo non sarà facile“. Ma, ha aggiunto, “anche il Belgio ha ottimi giocatori”. Il tecnico ha poi aggiunto che le condizioni di Dembelé e Carrasco, gli unici in dubbio, saranno valutate prima del match. Malgrado la doppietta contro l’Irlanda, Lukaku non è certo di partire titolare: “Ho quattro attaccanti e devono sempre farsi trovare tutti pronti. Concedere un tempo a Batshuayi? Dipenderà dall’andamento della partita”.

Prima della partenza per Nizza aveva parlato Eden Hazard: “La Svezia è obbligata a segnare – la chiave tattica dell’ala del Chelsea – quindi si sbilanceranno. Noi dovremo essere bravi a sfruttare il contropiede”. Nei 14 precedenti i Diavoli Rossi sono in vantaggio per numero di vittorie (sette contro 5), ma non per reti realizzate (30 della Svezia, contro 22). L’ultimo successo svedese risale a quasi 55 anni fa: 4 ottobre 1961, 0-2 a Bruxelles.

Il gol di Radja Nainggolan

Gol divorato dalla Svezia

To Top