Sport

Terremoto centro Italia, Honda e Khedira donano soldi

Terremoto centro Italia, Honda e Khedira donano soldi

Terremoto centro Italia, Honda e Khedira donano soldi
FOTO ANSA

MILANO –  Dopo il terremoto che ha colpito il Centro Italia, il calciatore del Milan Keisuke Honda si è mobilitato con una donazione alla Croce Rossa Italiana e due proposte, per introdurre la tecnologia antisismica giapponese e studiare sistemi di prevenzione. Sul proprio profilo Instagram, il giapponese ha pubblicato la foto di uno dei borghi distrutti, emblema di una situazione che definisce “veramente tragica”. “So che non servirà a nulla, ma sono molto addolorato e faccio il tifo per tutte le persone che stanno lavorando nei soccorsi – ha scritto il giapponese -. Nella speranza che il mio pensiero possa raggiungerli, vorrei donare 20.000 euro alla Croce Rossa Italiana. Alle persone scomparse e alle loro famiglie vanno tutte le mie più sentite condoglianze”.

Honda ha anche voluto “esprimere due pensieri affinché tragedie come queste possano diminuire in futuro. La prima cose è che anche il nostro Paese, il Giappone, è frequentemente colpito da terremoti. Per questo motivo gli edifici sono antisismici e molto resistenti. Perché – si domanda – non introdurre questa tecnologia giapponese? La seconda è la necessità di inventare macchine che possano prevedere i terremoti. Per questo motivo vorrei mettere insieme un team con i migliori ingegneri del mondo. Chiedo agli ingegneri e collaboratori di tutto il mondo, che studiano l’argomento da anni, di contattarmi”.
Dopo Allegri e Dybala, un altro bianconero promuove una personale raccolta di fondi per gli abitanti dei paesi distrutti dal terremoto: Sami Khedira – lo annuncia sul social Instagram – dona 20 mila euro, pensando soprattutto ai “bambini e ai casi di difficoltà”, e mette all’asta una sua maglia autografata attraverso www.unitedcharity.de.

2x1000 PD
To Top