Blitz quotidiano
powered by aruba

Tifosa Napoli: “La Juventus si merita un altro Heysel”

La professoressa, forse sottovalutando il potere dei social network, evoca la tragedia del 28 maggio 1985 quando allo Stadio Heysel di Bruxelles prima della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool, morirono 39 persone, di cui 32 italiane e ne rimasero ferite 600.

ROMA -La Zanzara, il programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani, “pizzica” una professoressa napoletana che su Facebook scrive: “Non vogliono farci andare allo Juventus Stadium perché si cacano sotto. E fanno bene perché se ci girano le palle qua succede la seconda edizione dell’Heysel (per la cronaca io di quella gente non ho pena perché penso che se la siano andata a cercare)”. La professoressa, forse sottovalutando il potere dei social network, evoca la tragedia del 28 maggio 1985 quando allo Stadio Heysel di Bruxelles prima della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool, morirono 39 persone, di cui 32 italiane e ne rimasero ferite 600.

La professoressa si chiama Fabiana Paciello e insegna all’istituto comprensivo de Curtis, all’istituto tecnico Nitti di Portici e, da quello che risulta dal suo profilo, sarebbe anche dottoranda in germanistica alla Sapienza di Roma. Raggiunta al telefono da Cruciani e Parenzo la Paciello dice di aver cancellato il post ma rivendica quello che ha scritto: “E allora? E quelli che scrivono del Vesuvio?”. E ancora: “Sì, penso che se la siano andati a cercare, è possibile”.

Sulla vicenda si è espressa l’Associazione dei familiari delle vittime dell’Heysel. “Ringraziamo chi ci ha inviato segnalazioni riguardanti un contenuto profondamente offensivo e lesivo della memoria delle vittime dell’Heysel”, si legge in un tweet pubblicato dall’associazione.


PER SAPERNE DI PIU'