Blitz quotidiano
powered by aruba

Torino-Juve, Mario Giordano e Paolo Liguori imbavagliati

ROMA – Derby Torino-Juve, protesta per gli errori arbitrali che hanno penalizzato i granata: il direttore di TgCom24, Paolo Liguori, e del Tg4, Mario Giordano, entrambi torinisti, si sono imbavagliati e così sono andati in onda durante una edizione del TgCom.

Diversi gli errori contestati all‘arbitro Nicola Rizzoli: aver sanzionato Alex Sandro per il fallo su Bruno Peres, dando il calcio di rigore ma senza ammonizione. Come spiega Tuttosport, 

Rizzoli sanziona il fallo di Alex Sandro su Bruno Peres in area granata: calcio di rigore evidente e decisione giusta. Ma ciò che fa infuriare Ventura e il Toro è la scelta di Rizzoli di non ammonire Alex Sandro: con il secondo giallo e il conseguente rosso, la Juventus sarebbe stata in dieci per tutto il secondo tempo. Rizzoli, nell’applicare il regolamento, ha valutato come “negligenza” l’intervento falloso di Alex Sandro e dunque non da sanzionare con un cartellino. Nel caso in cui l’arbitro ravvisa gli estremi di “imprudenza” – quando cioè un calciatore commette fallo «con noncuranza del pericolo o delle conseguenze per l’avversario» – il calciatore deve essere ammonito. Viene invece dato il cartellino giallo a Bonucci per proteste, però le immagini evidenziano come il difensore bianconero abbia rischiato anche il rosso: la testa di Bonucci va quasi a contatto con quella dell’arbitro nei concitati momenti”.

E poi c’è il gol annullato a Maxi Lopez. Un gol che c’era, come ha dimostrato la moviola, e che avrebbe potuto cambiare il destino del derby, come spiega sempre Tuttosport:

“E’ regolare il gol annullato a Maxi Lopez, perché Cuadrado lo tiene in gioco per una questione di millimetri: sarebbe stato il 2-2 del Toro. L’episodio scatena la rabbia granata, anche se Ventura si infuria di più per le mancate espulsioni di Alex Sandro e Bonucci”.