Torino

Torino scatenato, dopo Niang arriva anche Nicolas Burdisso

Torino scatenato, dopo Niang arriva anche Nicolas Burdisso

Torino scatenato, dopo Niang arriva anche Nicolas Burdisso

TORINO – Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nicolas Burdisso. Il difensore, nella stagione appena conclusa, ha militato nel Genoa.

 

Burdisso è nato ad Altos de Chipiòn, in Argentina, il 12 aprile 1981. Cresciuto calcisticamente tra le fila del Boca Junios, con gli argentini ha esordito in prima squadra nella stagione 1999/2000: in cinque anni ha vinto due campionati argentini, tre coppe Libertadores e due coppe Intercontinentali. Nel 2004/2005 è arrivato in Italia, all’Inter, formazione con la quale ha militato per cinque stagioni, conquistando quattro campionati, due coppe Italia e tre supercoppe italiane. In Italia ha inoltre vestito la maglia della Roma (dal 2009 al 2014) e quella del Genoa (dal 2014 al 2017). Per lui anche 49 presenze e 2 gol con la nazionale argentina.

 

Il benvenuto del Presidente Cairo: “Nicolas Burdisso non ha bisogno di presentazioni, per lui parla una carriera che lo ha visto protagonista in più di 300 partite di serie A, dopo le 110 già disputate in Argentina con il Boca Juniors. Di assoluto rilievo pure il curriculum internazionale – con la Nazionale argentina e con le squadre di club – impreziosito da un palmares di livello avendo collezionato la bellezza di 18 titoli. Per completare la nostra difesa, che al talento di giovani emergenti abbina la qualità di elementi più rodati, cercavamo un giocatore che avesse determinate caratteristiche. Burdisso è un calciatore esperto e vincente che non ha smarrito virtù preziose come l’ambizione e l’umiltà. Oltre alle capacità tecniche porta al Toro carisma, carattere e quelle doti di personalità che lo hanno sempre contraddistinto. A nome di tutta la Società sono dunque felice di accoglierlo con grande cordialità. Benvenuto a Torino, e Sempre Forza Toro!”

 

Le prime parole di Burdisso in granata: “Per prima cosa desidero ringraziare il Presidente Cairo, il direttore Petrachi e Sinisa Mihajlovic per la fiducia e per questa grande opportunità che mi hanno concesso. Cercavo una sfida così. Il Toro è una Società con una storia unica, un patrimonio del calcio italiano, un club con grandi ambizioni. Sono molto contento perché io mi identifico nello spirito di questa squadra, non vedo l’ora di mettermi a disposizione dello staff tecnico e dei compagni, consapevole del mio ruolo e di poter ancora offrire un valido contributo: sia nella quotidianità degli allenamenti, sia in partita”.

 

 

To Top