Sport

Tour de France, Fabio Aru crolla sul Galibier: vince Primoz Roglic, lui quarto

Tour de France, Fabio Aru crolla sul Galibier: vince Primoz Roglic, lui quarto

Tour de France, Fabio Aru crolla sul Galibier: vince Primoz Roglic, lui quarto

ROMA – Fabio Aru crolla sul Galibier e perde la 17° tappa di questo Tour de France. La vittoria se la aggiudca lo sloveno Primoz Roglic che è arrivato in testa nel tratto di 183 chilometri da Le Mure a Serre-Chevalier percorso dai ciclisti in questo 19 luglio.

Chris Froome ha conservato la maglia gialla di leader della classifica generale della corsa a tappe francese, mentre Aru si è staccato dal gruppetto dei migliori nei pressi della vetta del Galibier e ora è quarto, scavalcato nella generale dal francese Romain Bardet e dal colombiano Rigoberto Uran. Aru ha commentato, ai microfoni di Raisport, l’esito della prima tappa alpina, che lo ha spinto giù dal podio, a beneficio di Bardet e Uran, che lo hanno scavalcato nella classifica generale:

“Oggi ho perso e non posso essere contento, il Tour comunque finisce domenica: ci possono essere le giornate in cui perdi qualcosa. Quando mi hanno attaccato sul Galibier mi sono trovato senza le energie necessarie per poter rispondere. Ieri è stata una giornata dura e anche domani lo sarà: non fa piacere quando si perde, ma questo è il ciclismo”.

In classifica generale, Aru adesso è quarto, staccato di 53″ da Froome, che a sua volta è inseguito a 27″ dalla coppia formata da Bardet e Uran, secondi a pari merito. Quinta piazza a Mikel Landa, a 1’24” dal proprio capitano del Team Sky. Nella prima frazione alpina, che è stata appannaggio di Roglic, Uran si è piazzato secondo a 1’13” dal vincitore, stesso tempo per Froome, terzo nell’ordine d’arrivo, quarto Bardet e quinto la maglia a pois di miglior scalatore di Warren Barguil. A 3″ Landa, a seguire Dani Martin, Alberto Contador – oggi protagonista della tappa – il sudafricano Louis Maintjes, decimo posto per Aru, a 1’44” dal vincitore di tappa.

E sfuma anche il sogno della maglia verde per Marcel Kittel. Lo sprinter tedesco, che in questo Tour de France ha vinto cinque tappe, è caduto la mattina del 19 luglio e, poco dopo, si è dovuto arrendere alle ferite. Il leader della classifica a punti, dunque, non potrà portare la maglia verde a Parigi. Altro ritiro eccellente è quello del francese Thibaut Pinot, atteso protagonista nella corsa a tappe francese, ma che finora lo ha visto piuttosto anonimo, dopo le fatiche al Giro d’Italia numero 100.

To Top