Blitz quotidiano
powered by aruba

Ucraina-Polonia, scontri a Marsiglia tra ultras e polizia FOTO VIDEO

MARSIGLIA – Tornano le partite a Marsiglia e tornano purtroppo anche gli scontri tra Ultras. Questa volta tutto accade prima del match Ucraina-Polonia. Ultrà con i colori delle due nazionali si sono scontrati nel centro storico di Marsiglia, costringendo la polizia a intervenire.

Dopo un fitto lancio di bottiglie, sono stati sparati dei gas lacrimogeni e due persone sono state arrestate.

Brevi scontri sono scoppiati anche fuori lo stadio ‘Velodrome’ di Marsiglia con la polizia che ha utilizzato lacrimogeni e idranti per disperdere i tifosi polacchi. Gli scontri si sono verificati nei pressi di una rotatoria fuori lo stadio ed è seguita agli scontri nei pressi del Vecchio porto di Marsiglia tra supporter di Ucraina e Polonia. All’interno dello stadio, dove tra poco si affronteranno Ucraina e Polonia la situazione al momento è tranquilla.

La Gazzetta dello Sport aggiunge ulteriori dettagli:

L’ipotesi più probabile è che la polizia sia intervenuta per sedare una rissa avvenuta all’interno di gruppi di tifosi polacchi, che si aggiravano a migliaia per le strade della città particolarmente ubriachi, alcuni dei quali mostrando uno striscione con la scritta “Difensori della cultura europea“. Dopo un fitto lancio di bottiglie, sono stati sparati dei gas lacrimogeni e quattro persone sono state arrestate. Non dovrebbero esserci stati scontri, invece, tra i supporters dei due paesi, tanto che in altre immagini diffuse sul web si vedono tifosi delle due nazionalità cantare insieme contro i russi.

Immagine 1 di 2
  • Ucraina-Polonia, scontri a Marsiglia tra ultras e polizia: arresti 2ANSA
  • ANSA
Immagine 1 di 2

PER SAPERNE DI PIU'