Blitz quotidiano
powered by aruba

Udinese, Pablo Armero e il giallo della notte brava

UDINE – Il caso Armero scuote l’Udinese. Secondo il Messaggero Veneto e come riporta anche il sito mondoudinese.it, il colombiano a metà settimana sarebbe stato visto in un locale della notte udinese ubriaco, tanto da essere fatto allontanare dai buttafuori. E per questo Armero non sarebbe stato convocato per la partita contro il Chievo. “Stiamo verificando“, si limita a dire il diesse, Cristiano Giaretta.

Meglio pensare al campo, dove comunque l’Udinese ha strappato un punto col Chievo, che come si dice in gergo serve a fare legna sin vista della conquista della salvezza: “Vero che i tre punti sarebbero stato meglio, ma il Chievo veniva da tre vittorie di fila, non era facile da incontrare: il punto è che ci manca la stoccata sotto porta, è un dato do fatto. Il mister fa tante esercitazioni sulle conclusioni, Bruno e Zapata hanno avuto palloni importanti, che sono purtroppo stati sbagliati”. Ora davanti c’è la Fiorentina. “Pensiamo a noi non all’avversario, sappiamo che dobbiamo fare una prestazione importante. Sappiamo anche che giocatori viola domenica hanno giocato da padroni assoluti, sarà complicata, ma abbiamo le qualità per fare una grande partita. Giocheremo alla morte, uniti col nostro pubblico per cercare di ottenere questi tre punti. Faremo una gara con la fame negli occhi, questo è certo“. Intanto tiene in apprensione anche Badu: “Sta facendo esami, c’è speranza ma servirà attender l’esito per capire meglio la situazione”.