Blitz quotidiano
powered by aruba

Uefa, niente bambini in campo a Euro 2016: “Non è una festa di famiglia”

LIONE – “Niente bambini in campo nelle partite di Euro 2016″: è l’ultima, folle, richiesta dell’Uefa alle quattro squadre arrivate alle semifinali dell’Europeo di Francia. Galles, Portogallo, Germania e Francia dovranno rinunciare ai festeggiamenti in campo a fine partita con i figli dei calciatori.

I primi ad essere colpiti da quest’ultimo e assurdo divieto saranno così i calciatori del Galles e del Portogallo. In particolare non rivedremo più Gareth Bale festeggiare con la sua piccola Alba o Neil Taylor portarsi in campo i suoi figlioletti Madison e Marley con le maglie del Galles e la scritta “Daddy”.

”È un campionato europeo non una festa di famiglia” le parole del direttore di Euro 2016 Martin Kallen che ha sottolineato come lo stadio ”non è il posto più sicuro per i bambini se i fan hanno invaso il campo. È una bella foto ma ci vuole prudenza”. Alla faccia del “riportiamo le famiglie allo stadio”.


TAG: ,