Sport

Valentino Rossi a Le Iene: “Corro per altri due anni. Biaggi la mia più grande rivalità”

Valentino Rossi a Le Iene: "Corro per altri due anni. Biaggi la mia più grande rivalità"

ROMA – “Della mia carriera cambierei i tanti errori, le gare buttate via, ma soprattutto vincerei i due Mondiali di Valencia”. Valentino Rossi si è raccontato a Le Iene, parlando di moto e non solo durante una gara di MotoGp giocata alla Playstation contro Corti e Onnis.

L’intervista comincia proprio dalla scelta del pilota da controllare alla play: “Chi prendo tra Lorenzo e Marquez? Ok (ride, ndr), scelgo Lorenzo. Se devo dire però, la più grande rivalità della mia carriera l’ho avuta con Biaggi, più che con gli spagnoli. Quando comincia una gara di solito dico le parolacce, mi insulto. Nonnismo nei paddock? Una volta ce n’era, ora i giovani sono spavaldi non hanno rispetto per noi vecchietti. Non so cosa farei se vincessi il decimo Mondiale, ma sicuramente continuo a correre per almeno altri due anni. Il Mondiale che preferisco? Il primo con la Yamaha”.

Spazio poi ai temi più svariati, dalle donne al calcio: “Scambiare un Mondiale con uno scudetto dell’Inter? No no, non posso. E’ una cosa troppo grande. Sesso prima delle gare? Sì mi è capitato. Sono anche stato rifiutato più di una volta, anche quando già avevo fatto successo. Figli? Mi piacerebbe averne prima o poi. Facendo questa vita è sempre difficile”.

Valentino chiude poi ricordando la volta in cui ha fatto più arrabbiare il padre Graziano: “E’ stato quando ero piccolo: i carabinieri mi avevano appena ritirato lo scooter, e lui lì già si era arrabbiato, ma poi presi l’Ape e il giorno dopo mi ritirarono anche quella”.

To Top