Sport

Venezia-Matera 3-1: highlights Sportube VIDEO. La Coppa Italia Lega Pro 2017 va al Venezia di Inzaghi

Venezia-Matera: Raisport diretta tv, Sportube streaming live. Ecco come vedere finale Coppa Italia Lega Pro

Venezia-Matera: Raisport diretta tv, Sportube streaming live. Ecco come vedere finale Coppa Italia Lega Pro

Venezia-Matera 3-1: guarda il video degli highlights Sportube su Blitz. La Coppa Italia di Lega Pro 2017 va al Venezia di Pippo Inzaghi, che ha ribaltato lo 0-1 dell’andata. La gara è stata trasmessa su Raisport in diretta tv, su Sportube in streaming, live dalle 17.00: ecco come vedere la partita, gara di ritorno della finale di Coppa Italia Lega Pro 2016-17. Stadio Pier Luigi Penzo di Venezia. GOL: Moreo (Ven) al 27′, Fabiano (Ven) al 33′, Strambelli (Mat) al 58′, Ferrari (Ven) al 60′.

RISULTATI E CLASSIFICA DEL GIRONE C DI LEGA PRORISULTATI E CLASSIFICA DEL GIRONE B DI LEGA PRO. Tutta la Lega Pro con Blitz in un link: le partite in diretta streaming, le classifiche, i risultati e gli highlights a fine partita.

San raffaele

Venezia-Matera è trasmessa anche in streaming da Sportube. Venezia-Matera, come tutte le partite della Coppa Italia Lega Pro 2016-17, è trasmessa in streaming gratuito da Sportube, così come già fatto nelle precedenti gare di Coppa Italia Lega Pro. Per accedere allo streaming basta registrarsi sul sito di Sportube (o fare il login se si è già registrati) e poi scegliere la partita dal menu “Live”. Non è necessario acquistare la partita o un pacchetto in abbonamento per vedere le partite di Coppa Italia Lega Pro in streaming.

Venezia-Matera formazioni. VENEZIA (4-3-3): Facchin; Zampano, Cernuto, Modolo, Garofalo; Falzerano, Bentivoglio, Soligo; Fabiano, Ferrari, Moreo. In panchina: Facchin, Sambo, Vicario, Malomo, Pellicanò, Stulac, Acquadro, Fabris, Tortori, Geijo, Marsura, Caccavallo. Allenatore: Inzaghi.
MATERA (3-4-3): Tozzo; Mattera, De Franco, Gigli; Di Lorenzo, Armellino, De Rose, Casoli; Strambelli, Carretta, Negro. In panchina: D’Egidio, Biscarini, Bertoncini, Salandria, Iannini, Infantino, Armeno, Didiba, Meola, Sartore, Dammacco, Lanini. Allenatore: Auteri.
Arbitro: Fourneau di Roma. Guardalinee Mangino e Santoro.

CLAS­SI­FI­CA GIRONE B LEGA PRO dopo la 36a giornata: Venezia 79 punti; Parma e Pordenone 66; Padova 63; Reggiana 59; Gubbio 55; Sambenedettese e FeralpiSalò 50; Bassano e Albinoleffe 48; Santarcangelo (-2) 47; Maceratese (-2) 45; SüdTirol 44; Modena 41; Mantova 38; Teramo 36; Forlì e Lumezzane 34; Fano 33; Ancona 29.
CLAS­SI­FI­CA GIRONE C LEGA PRO dopo la 36a giornata: Foggia 81 punti; Lecce 72; Matera 61; Juve Stabia 58; Siracusa 57; Cosenza 54; Virtus Francavilla 51; Paganese (-1) 49; Casertana (-2) 48; Fondi (-1) 46; Fidelis Andria 45; Catania (-7) 43; Messina 42; Reggina 41; Monopoli 40; Akragas 38; Catanzaro e Vibonese 35; Melfi (-1) 34; Taranto 30.

CLASSIFICA MARCATORI GIRONE C LEGA PRO dopo la 36a giornata:
19 reti
Mazzeo (3, Foggia);
17 reti Caturano (2 rigori, Lecce);
16 reti Negro (4, Matera);
14 reti Ripa (3, Juve Stabia), Catania (2, Siracusa);
13 reti Coralli (1, Reggina);
12 reti Statella (Cosenza), Foggia (1, Melfi), Montini (Monopoli);
11 reti Albadoro (4, Fondi), Reginaldo (1, Paganese);
10 reti Pozzebon (Catania, 8 gol con 2 rigori nel Messina), Torromino (2, Lecce), De Vena (1) (Melfi);
9 reti Giovinco (3, Catanzaro), Baclet (1, Cosenza), Nzola (Virtus Francavilla);
8 reti Corado (1, Casertana), Mazzarani (2) (Catania), Sarno (Foggia), Calderini (1, Fondi), Gambino (Fondi, 5 gol col Cosenza), Lisi (Juve Stabia), Firenze (Paganese), Abate (Virtus Francavilla);
7 reti Zanini (Catanzaro, 5 con l’Akragas), Deli (Foggia, 3 con la Paganese), Giannone (4 gol di cui 2 rigori con la Casertana) e Tiscione (Fondi), Izzillo e Kanoute (Juve Stabia), Armellino, Carretta e Iannini (Matera), Viola (2, Taranto), Saraniti (4, Vibonese);

6 reti Gomez (Akragas), Di Grazia (Catania), Caccetta (Cosenza), Lepore (1) e Pacilli (1) (Lecce), Milinkovic (1, Messina), Gatto e Genchi (1) (Monopoli), Cicerelli (1, Paganese), Scardina e Valente (Siracusa);
5 reti Carlini (1) e Ciotola (2) (Casertana), Cianci (1) (Fidelis Andria), Di Piazza (Foggia), Mancosu (Lecce), Strambelli (Matera), Bollino (Paganese, 3 reti di cui 1 rigore col Taranto), Bangu (Reggina), Sowe (Vibonese);
4 reti Rajcic (Casertana), Barisic (Catania), Sarao (Catanzaro), Mendicino e Mungo (Cosenza), M. Marotta, Paponi e Sandomenico (Juve Stabia), Tsonev e Doumbia (Lecce), Casoli (Matera), Anastasi (Messina), Esposito e Mavretic (Monopoli), Porcino (Reggina), De Silvestro e Turati (Siracusa), Magnaghi (Taranto), Viola (Vibonese), Idda e Pastore (Virtus Francavilla);

3 reti Cocuzza (1), Marino e Salvemini (1) (Akragas), Orlando (Casertana), Paolucci (1, Catania), Basrak, Carcione (1) e Icardi (Catanzaro), D’Orazio e Letizia (Cosenza), Aya, Croce, Cruz Pereira, Onescu, Tartaglia e Tito (Fidelis Andria), Chiricò, Loiacono, Maza, Padovan e Sicurella (Foggia), Bombagi, D’Agostino e Varone (Fondi), Marconi (Lecce), Lanini (Matera), De Angelis (Melfi, 2 gol di cui 1 rigore con la Virtus Francavilla), Marano (Melfi), Madonia (Messina), Alcibiade e Camilleri (Paganese), Bianchimano e De Francesco (Reggina), Azzi (Siracusa), Alessandro e Triarico (Virtus Francavilla);

2 reti Cochis e Klaric (Akragas), Carriero (Casertana), Biagianti e Russotto (Catania), Di Bari, Prestia e Tavares (Catanzaro), Cavallaro e Tedeschi (Cosenza), Coletti (Foggia), Gambino (Fondi), Del Sante, Mastalli (Juve Stabia), Costa Ferreira (Lecce), Infantino (1), Ingrosso, Mattera e Sartore (Matera), Defendi, Laezza e Vicente (Melfi), Gladestony (Messina), De Vito (Reggina, 1 gol col Monopoli), Leonetti (Reggina), Dezai, Longoni e Persano (1 col Lecce) (Siracusa), De Giorgi e Emmausso (Taranto), Minarini (Vibonese), Prezioso (Virtus Francavilla).

To Top