Blitz quotidiano
powered by aruba

Verona – Inter 3-3, Icardi e Perisic salvano Mancini

ROMA – Verona – Inter 3-3, gol: Murillo 8′, Helander 12′, Pisano 16′, Ionita 57′, Mauro Icardi 61′ e Perisic 77′.

Emozioni forti al Bentegodi. Grande prova del Verona che strappa un punto all’Inter di Mancini, ma spreca il doppio vantaggio venendo recuperato dalle reti di Icardi e Perisic. Più delusi che soddisfatti i nerazzurri, passati dall’incubo alla rimonta dopo aver subito tre reti.

Una partita ricca di gol, di occasioni, di recriminazioni. Ma alla fine, giustamente, sono applausi per tutti. Parte con il piglio giusto l’Inter. Bella combinazione tra Eder, Icardi e Palacio nel mezzo dell’are veronese. Palacio spreca da ottima posizione a tu per tu con Gollini che si supera in un intervento strepitoso. Vantaggio nerazzurro al minuto 8′ da calcio d’angolo.

Stacco imperioso di Murillo e palla nell’angolino con Gollini battuto. Subito il pareggio dell’Hellas che non demorde e dopo un accenno di reazione si guadagna un angolo. Sugli sviluppi del corner Helander firma il pari. Ribaltone Verona dopo altri 3 minuti: punizione dai 35 metri di Marrone che la mette in mezzo all’area dove è bravissimo Pisano di testa a schiacciare in porta e fulminare Handanovic.

Cerca di riscattarsi l’Inter con Brozovic che fa una gran cosa, in mezza girata al volo di destro dal limite dell’area, ma il suo tiro finisce fuori di poco. Ma la difesa nerazzurra trema con con Fares che crossa dal fondo. Pazzini non ci arriva di un soffio. Brozovic mette in mezzo un pallone insidioso dalla destra che trova Icardi solo davanti a Gollini. Sbaglia tutto l’attaccante neroazzurro. Nell’Inter della ripresa non c’è più Felipe Melo, già ammonito e nervoso, al suo posto Peresic. Attacca l’Inter dalla destra con Palacio che mette in mezzo all’area un ottimo pallone teso, sul quale è però bravissimo Gollini. Sul primo affondo dei padroni di casa tris gialloblu.

Calcio d’angolo e nuovo gol di testa del Verona: cross perfetto di Marrone, Murillo dorme e come un treno arriva in corsa Ionita che la butta dentro. Accorcia le distanze l’Inter con Icardi che riceve in mezzo all’area un passaggio rasoterra di Peresic e segna. Si supera Gollini con un intervento miracoloso su Palacio che al limite dell’area piccola calcia ma viene murato. Grande ripartenza del Verona con Pazzini e Wszolek mattatori di una difesa neroazzurra in imbarazzo. Al tiro dal limite dell’area completamente solo ci arriva Gomez, ma il pallone si perde alto sopra la traversa.

Clamoroso pareggio dell’Inter con Palacio che crossa al centro e pesca Perisic che di sinistro spedisce il pallone in rete. Ma non e’ finita, finale al cardiopalma. Tiro di Eder da fuori area, con Gollini che si supera nuovamente e devia in calcio d’angolo.

Magia di Gilberto sulla fascia sinistra che scatena il panico in area e va al tiro da posizione defilata colpendo il palo difeso da Handanovic. Riceve Romulo sulla destra uno splendido pallone da parte di Marrone e va al tiro con un pallonetto da fuori area che per poco non sorprende il portiere dell’Inter. Finisce un match intenso, sei reti, tante occasioni, emozioni, ma solo un punto e qualche rammarico per il doppio vantaggio sprecato da parte del Verona. E per l’Inter fermato dal folle pari.

Immagine 1 di 6
  • Icardi nella foto Ansa Icardi nella foto Ansa
  • Icardi nella foto Ansa
  • Verona - Inter, Icardi nella foto Ansa
  • Verona - Inter, Icardi nella foto Ansa
  • Verona - Inter, Icardi nella foto Ansa
  • Verona - Inter, Icardi nella foto Ansa
Immagine 1 di 6

TAG: ,