Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Daniele Molmenti e il serpente velenoso accanto a lui

Disavventura per Daniele Molmenti, medaglia d'Oro di kayak a Londra 2012. Mentre si allenava a Sydney, in acqua è comparso un pericolosissimo serpente...

SYDNEY – Daniele Molmenti fa un brutto incontro ravvicinato, con un pericoloso serpente, mentre si allena in canoa per le Olimpiadi di Rio 2016. Molmenti (medaglia d’oro di kayak a Londra nel 2012) si stava preparando a Sydney quando un brown snake si è materializzato in acqua accanto a lui.

Della vicenda si occupa Alberto Francescut sulla Gazzetta.it:

L’olimpionico di kayak a Londra 2012è in Australia dove si sta allenando in vista delle selezioni primaverili verso Rio2016. Era in canoa, sul White Water Stadium a Penrith, a Sydney. Stava affrontando l’acqua mossa, ma da lì a pochi secondi ha rischiato l’incontro ravvicinato con il serpente velenoso. Scampato il pericolo, il31enne di Torre di Pordenone racconta l’accaduto: “Stavo pagaiando su una zona di risalita dove l’acqua gira a vortice. Arrivato a una porta fatta ormai tante volte, dalla riva mi hanno bloccato urlandomi. Sono riuscito a fermarmi a monte e ho dato un’occhiata a dove, pochi decimi di secondo dopo, sarei potuto essere: c’era un serpente lungo circa 1,5 m che girava in balia delle onde attorno proprio alla porta in risalita”. Esatto, lui: il brown snake.

“Dopo poco tempo siamo tutti scesi a riva e l’acqua del canale è stata tolta dando così la possibilità al serpente di nuotare con acque facili verso il lago o uscire a riva. Io personalmente – prosegue l’azzurro della Forestale – e due persone dell’organizzazione abbiamo provato con le pagaie ad accompagnarlo, ma era davvero aggressivo e non mi sembrava il caso di stuzzicare troppo il secondo serpente più pericoloso d’Australia”. Una scena quasi da film: c’erano 100 atleti su una parte della riva con il telefonino, e Molmenti e due guide rafting dall’altra a cercare di aiutare il serpente dai turbinii delle onde. “Alla fine siamo riusciti a spingerlo fino al lago di arrivo e con la canoa verso la zona “tecnica” dove il serpente esausto si è prima issato e poi cercava di prendere fiato. Una mezz’ora dopo sono arrivati i vigili del fuoco che hanno avuto un bel da fare a prendere questo brown snake. Con tutta probabilità l’hanno liberato nel Mulgua Park, la prima foresta delle Blue Mountain”.

Immagine 1 di 6
  • VIDEO Daniele Molmenti e il serpente velenoso accanto a luiVIDEO Daniele Molmenti e il serpente velenoso accanto a lui
  • Daniele Molmenti (Foto LaPresse)
  • Molmenti (LaPresse)
  • Molmenti (LaPresse)
  • Molmenti (LaPresse)
Immagine 1 di 6


PER SAPERNE DI PIU'