Blitz quotidiano
powered by aruba

YouTube, Brasile: cane invade campo e calciatori…

ROMA – Brasile, cane invade il campo: finisce in braccio al calciatore. Come scrive La Repubblica, durante il match tra Oeste e Capivariano, valido per il campionato Paulista di calcio, curioso fuoriprogramma all’Estádio dos Amaros. La partita è stata interrotta per qualche attimo a causa dell’invasione di campo di un cane. Il cucciolo, visibilmente impaurito, è stato preso in braccio prima dai giocatori, poi da un addetto alla sicurezza dello stadio, che l’ha portato fuori dal terreno di gioco. Video: YouTube/ESPORTE NOTICIA 2.

Immagine 1 di 4
  • YouTube, Brasile: cane invade campo e calciatori...
  • YouTube, Brasile: cane invade campo e calciatori...
  • YouTube, Brasile: cane invade campo e calciatori...
  • YouTube, Brasile: cane invade campo e calciatori...
Immagine 1 di 4

Leggi anche: Acque agitate, e non sono quelle dell’Oceano, tra Brasile da una parte e Real Madrid e Barcellona dall’altro per una polemica già scoppiata (Marcelo) e un’altra che rischia di deflagrare più avanti (Neymar). I due giocatori sono infatti al centro di un teso confronto tra la Federcalcio brasiliana e le dirigenze dei due grandi club della Liga, sensibili a preservare muscoli e gambe dei due loro giocatori. Mentre su Neymar – che ha oggi detto di “voler giocare sia la Coppa America che le Olimpiadi” – c’è ancora tempo per trattare, il caso Marcelo è invece già divampato, creando un’atmosfera tesa tra il ct Carlos Dunga e Zinedine Zidane, allenatore dei blancos. I fatti. L’esterno brasiliano si è lamentato della mancata convocazione per il doppio impegno di qualificazione mondiale con Uruguay (stanotte) e Paraguay (martedì 29) e la Federcalcio brasiliana l’ha giustificata, parlando di esclusione concordata col suo club, essendo infortunato. Il problema è che poi Marcelo, criticato dalla stampa brasiliana, è regolarmente sceso in campo contro contro il Celta Vigo in campionato. Zidane ha difeso il giocatore sostenendo che nessuno del Brasile lo aveva contattato mentre Dunga si è espresso oggi in maniera ben diversa e polemica nei confronti del collega francese: “Ho molti difetti ma tutti sanno che sono una persona trasparente e dopo questo doppio impegno il nostro medico vi farà vedere i messaggi scambiati su whatsapp e vedrete dove sta la verità”. Un altro problema che rischia di incrinare i rapporti tra federazione e Barcellona riguarda invece Neymar che ha detto chiaramente di “voler giocare sia la Coppa America che le Olimpiadi”. Un doppio impegno che rischia di compromettere la preparazione col suo club che si troverebbe senza uno dei suoi fuoriclasse per l’inizio della stagione o, in alternativa, lo avrebbe già ‘spremuto’. “Sto parlando con alcune persone per vedere se è possibile giocare entrambe le competizioni. In genere è la volontà del giocatore a prevalere, ma questa volta è un po’ diverso e so che non dipende solo da me. Ne stiamo parlando sia con Dunga che con Luis Enrique, ma ancora non è stata presa una decisione”. Brasile-Uruguay si disputa nella notte a Recife: Neymar si troverà di fronte il compagno di squadra Luis Suarez, di ritorno nella ‘Celeste’ dopo il morso a Chiellini ai Mondiali del 2014 e la lunga squalifica inflittagli.