Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Christian Panucci: “Mica siamo ballerine. Che ca…”

LIVORNO – Al termine della partita di Serie B Livorno-Crotone l’allenatore dei padroni di casa, Christian Panucci, allontanato dalla panchina per proteste, ha così commentato, intervistato da Sky, il calcio sferrato da Andrea Luci al difensore avversario Bruno Martella, che è costato il rosso al capitano del Livorno: “Non c’è cattiveria, è solo un’entrata in ritardo”, ha detto Panucci. “Ogni fine settimana in Serie B ci sono 42 espulsioni. Dobbiamo giocare a ballare? Che cavolo”. Per la cronaca, la partita tra Livorno e Crotone è terminata 0-0.

Panucci è durissimo con gli arbitri: “Non è possibile lavorare in questo modo. Io non ho mancato di rispetto a nessuno. Come si fa a parlare? Come possiamo noi collaborare? La sua risposta ad una mia analisi, magari un po’ forte, è: ‘Stia zitto sennò la caccio fuori’. Queste sono solo le loro interpretazioni. Sono di un permaloso mai visto. Scusate lo sfogo, ma non si può lavorare in questo modo. Se io avessi mancato di rispetto, verrei qua a chiedere scusa. Ci cacciano sempre fuori. In 20 anni di carriera sono stato espulso una sola volta da calciatore e ho sempre avuto grande rispetto degli arbitri. Però non si può lavorare in questo modo, bisogna darsi una regolata. Sembrano attori di Hollywood, basta”.