Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Francia imita Islanda: battimani ritmato da urlo

ROMA – YOUTUBE  Francia imita Islanda: battimani ritmato da urlo. Ha contagiato tutti la “geyser dance” islandese con la quale tifosi e squadra, battendo all’unisono le mani, celebrano la fine delle partite: ieri al termine di Francia-Germania, Pogba e compagni hanno intonato il battito di mani cadenzato per salutare i supporter transalpini accorsi al Velodrome di Marsiglia. A imitazione di quanto fatto dall’Islanda nel turno precedente quando, eliminata proprio dalla Francia, la squadra ha eseguito l’ormai mitica danza per dire addio al sogno europeo finito ai quarti di finale.

I francesi invece festeggiano l’ingresso nella finale, domenica prossima allo Stade de France a Parigi contro il Portogallo di Cristiano Rolando.

Parigi, è qui la festa. E’ esplosa al 90′ di Germania-Francia la gioia dei parigini per lo 0-2 che lancia i Bleus verso la finale di domenica contro il Portogallo allo Stade de France. Automobili, motorini e cortei di tifosi a piedi avvolti nelle bandiere tricolori bianco-rosso-blu hanno invaso le strade dalla Bastiglia alla Concorde, dirigendosi prevalentemente verso gli Champs-Elysees, dove convergono le decine di migliaia di tifosi che hanno seguito il match sul megaschermo della fan zone alla Tour Eiffel.

La torre, fin dalla fine dell’incontro, si è illuminata con i colori della Francia. La polizia è già pronta in forze sulla grande avenue per evitare danneggiamenti e saccheggi. I primi tifosi sono già sugli Champs-Elysees, dove hanno intonato la Marsigliese. Gruppi di ragazzi hanno scavalcato intanto le griglie attorno alla colonna della Bastiglia ed hanno scalato il piedistallo, fra l’esultanza dei tifosi che hanno invaso la piazza. La Francia non vinceva una partita ufficiale contro la Germania dal 1958.