Sport

YOUTUBE Incidente Vettel-Verstappen, scambio di accuse

YOUTUBE Incidente Vettel-Verstappen, scambio di accuse

YOUTUBE Incidente Vettel-Verstappen, scambio di accuse

YOUTUBE Incidente Vettel-Verstappen, scambio di accuse. Da Sebastian Vettel a Lewis Hamilton è il Gran Premio delle delusioni e delle accuse al vetriolo. Se il pilota tedesco della Ferrari si becca una serie di improperi per la sua partenza azzardata, il campione del mondo vede il titolo scappar via e accusa la Mercedes per l’esplosione del motore della sua monoposto nel finale di gara. “Provo tanto dolore – graffia l’inglese tre volte iridato – avevamo lavorato molto, era tutto grandioso, abbiamo fatto tutto quello che c’era da fare e purtroppo un altro motore è esploso”.

Poi alla BBC il l’affondo vero e proprio: “Chiedo alla Mercedes, abbiamo tanti motori ma quest’anno si spaccano solo i miei. Perché? Ci sono diverse gare decisive e questa era una di quelle, mi devono dare delle risposte, è inaccettabile. Qualcuno non vuole che io vinca, ma non mi arrendo, continuerò a spingere. Il Mondiale? Guardando la classifica è difficile restare sereni, non posso fare niente, non mi resta che continuare a fare quello che ho fatto in questo weekend”. Dai tormenti di Hamilton a quelli di Vettel che ha chiesto scusa alla sua squadra per la frenata ritardata che lo ha messo fuori gioco al semaforo verde di Sepang e gli costerà tre posizioni in meno sulla griglia di partenza a Suzuka in Giappone: ”Ero partito bene, ho cercato di superare Max (Verstappen, ndr) in frenata e non sono riuscito ad evitare l’impatto con Rosberg. E’ stata una stupida reazione a catena”.

Verstappen ha detto al team-radio che sono pazzo? ”Non credo ci sia bisogno del mio commento”. Episodio che ha visto anche il presidente non esecutivo della Mercedes Niki Lauda infilarsi nel fuoco delle polemiche: “Vettel è in crisi – afferma ai microfoni di Sky – quando Verstappen ha fatto questo a Spa gli abbiamo dato del matto, oggi lui ha fatto la stessa cosa. L’errore è di Vettel e lui ha perso punti importanti, così come Nico”. Hamilton è deluso? ”Lo capisco – conclude Lauda – queste cose non devono accadere, la responsabilità per il motore è nostra. Adesso vediamo dove è stato il problema. Nico adesso favorito? Con 23 punti sì, può guidare con la testa, senza rischiare”.

San raffaele

To Top