Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Pescara – Ascoli 2-2: mega rissa a fine partita

PESCARA – Caldo finale di partita allo stadio Adriatico dopo la gara di serie B Pescara-Ascoli terminata 2-2 e con due espulsi in casa ascolana. Al triplice fischio finale dell’arbitro Pinzani di Empoli si é infatti scatenata una gigantesca rissa fra i giocatori delle due squadre. A farne le spese é stato l’ascolano Dario Del Fabro (ex biancazzurro) che é rientrato negli spogliatoi con una ferita sul naso.

Il giocatore subito dopo la gara é partito in auto e non con il resto della squadra per farsi medicare la ferita all’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno. Secondo i giocatori marchigiani, Del Fabro sarebbe stato colpito da un giocatore del Pescara.

Stefano Vitetta su Calcioweb ha raccontato come tensione ci sia stata anche tra gli allenatori dopo la partita:

Gli allenatori in sala stampa hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni. Oddo: “non ho visto nulla”, Mangia: “ho visto solo Del Fabro con un taglio in testa”. Secondo quanto riportato dal nostro inviato brutto episodio anche in sala stampa, lite tra giornalisti di Pescara e Ascoli con gli steward costretti ad intervenire. Botta e risposta anche tra un giornalista di Pescara e Mangia, il tecnico sbotta e lascia la conferenza stampa: “come si permette”?

In campo, invece, era stato un pirotecnico 2-2 all’Adriatico Cornacchia fra Pescara e Ascoli al termine di una gara nervosa e che i marchigiani hanno chiuso in nove uomini per le espulsioni di Milanovic al 26′ della ripresa e di Giorgi al 46′ sempre della ripresa. Questa la successione delle reti: 10′ pt Jankto (A), 16′ st Lapadula (P), 20’st Cappeluzzo (P) 24’st Giorgi (A). La gara é stata giocata davanti a 9mila spettatori circa. Gara vietata ai tifosi marchigiani.


PER SAPERNE DI PIU'