Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Rio 2016: Elia Viviani cade, si alza e riparte

RIO DE JANEIRO – Una spettacolare caduta di gruppo ha coinvolto l’italiano Elia Viviani, in testa alla gara, durante la prova dell’Omnium ai Giochi di Rio vinta al termine proprio dal ciclista italiano. L’azzurro è finito a terra in un incidente provocato da un repentino cambio di direzione del britannico Mark Cavendish tra i suoi principali avversari. Viviani non sembra aver riportato conseguenze serie nella caduta, ed è ripartito applauditissimo.

Elia Viviani ha vinto la medaglia d’oro superando il britannico Mark Cavendish e il danese Hansen.

Elia Viviani era già in testa dopo cinque prove: l’azzurro aveva consolidato il primo posto in classifica nell’omnium a una prova dal termine, la corsa a punti. Nel giro lanciato, 250 metri a tutta velocità, l’azzurro ha fatto segnare il secondo tempo (12″660, personale migliorato anche in questa gara) e ha portato da 14 a 16 i punti di vantaggio sul secondo classifica, Mark Cavendish. La classifica a quel punto vedeva Viviani a quota 178, Cavendish a 162, Hansen a 152, Kennett e Boudat a 150, O’Shea a 144, Gaviria a 140 e Kluge a 134.

Viviani aveva chiuso la mattinata (il pomeriggio in Italia, ndr) – dopo la prova del chilometro a cronometro – con 140 punti, davanti al franceseThomas Boudat (126) e all’inglese Mark Cavendish. 

Immagine 1 di 3
  • Rio 2016, ciclismo Omnium: Viviani cade, si alza e riparte
Immagine 1 di 3

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'