Blitz quotidiano
powered by aruba

Zeman avverte Spalletti: “Attento. Nulla è cambiato…”

"Non sono a Roma e non conosco le giuste motivazioni ma di solito noi allenatori veniamo cambiati sperando che la squadra vada meglio anche se non sempre è così..."

ROMA – Zdenek Zeman, da Lugano, torna ancora una volta a dire la sua sulla Roma e lancia un avvertimento per lo Spalletti 2.0: “Mi auguro che sia la giusta soluzione – ha rivelato a Sky Sport – ma ha lasciato la Roma perché non riusciva più a lavorare e ci sono gli stessi problemi di quando se n’è andato”.

“Garcia ha fatto bene il primo anno, quasi bene nel secondo mentre nel terzo la squadra per ora è in difficoltà. Non sono a Roma e non conosco le giuste motivazioni ma di solito noi allenatori veniamo cambiati sperando che la squadra vada meglio anche se non sempre è così”. Secondo Zeman, Spalletti non troverà un ambiente facile in cui lavorare e allora diventa quasi inevitabile tornare anche sulla sua ultima esperienza romana: “Io non sono riuscito a lavorare secondo i miei principi e mi mancava qualcosa da parte della società, che dichiara di volere vincere, di voler essere fra le migliori al mondo ma i migliori li vende e così non ci arriverà mai”.

L’unico che si salva per il boemo è Francesco Totti: “L’età per smettere ce l’ha, poi bisogna vedere se ha ancora la voglia e la possibilità di aiutare la squadra. Per anni si è portato la Roma sulle spalle, è stato sempre l’uomo più importante della squadra. Oggi non lo è più ma è sempre un giocatore con qualità diverse rispetto agli altri”.

 


PER SAPERNE DI PIU'