Blitz quotidiano
powered by aruba

A Letto dopo Carosello ma solo al Teatro Sala Umberto a Roma

ROMA- A Letto Dopo Carosello, un varietà per attore solo, è in scena al Teatro Sala Umberto di Roma dal 3 al 22 maggio 2016.

Ispirato a Carosello, la sequenza di sketch pubblicitari televisivi che durava dieci minuti è andata in onda dalla fine degli anni ’50 alla fine degli anni ’70.

A Letto Dopo Carosello, interpretato da Michela Andreozzi per la regia di Paola Tiziana Cruciani

“è diventato ormai un piccolo cult che gira l’Italia in lungo e in largo ininterrottamente da ben 6 anni, come se fosse un album di figurine, molto amato dalla generazione dei quarantenni, allora bambini, e dei loro genitori″.

Tutte le sere, dopo il telegiornale, c’era Carosello, un teatrino televisivo in cui cartoni e pupazzi animati o attori e cantanti per lo più famosi raccontavano delle vere e proprie storielle dotate di senso compiuto seguite da un messaggio pubblicitario per incoraggiare l’acquisto di un giocattolo, un liquore, un digestivo o lassativo che fosse.

Carosello aveva dei siparietti accompagnati dalla musica: all’inizio, alla fine e tra una pubblicità e l’altra.

Chi voleva vendere usando anche il messaggio televisivo doveva giocarsela in quei pochi minuti,  poi gli adulti potevano far tardi, ma non troppo perché le trasmissioni finivano ad una certa ora, guardando forse un film, mentre bambini e ragazzi andavano a dormire: per loro c’erano dei programmi nel pomeriggio, cartoni animati o film che fossero.

Il varietà A Letto Dopo Carosello ci riporta nell’Italia della fine degli anni ’70, quando in TV Raffaella Carrà duettava con Topo Gigio, dalla Malesia arrivava Sandokan, ogni giorno c’era l’appuntamento con l’Almanacco del giorno dopo o con Supergulp e per l’austerity di domenica non potevamo andare in macchina.

Michela Andreozzi ripercorre i personaggi più amati della televisione e della musica anni ‘70 in un viaggio a ritroso nel tempo intriso di tenerezza, comicità e racconti, e intervallato dal gioco interattivo dei jingle pubblicitari, in cui il pubblico viene chiamato a indovinare storici Caroselli e premiato con la mitica caramella Rossana. Immersa nelle atmosfere dell’epoca, dà il suo personale omaggio alle icone di quegli anni, da Franca Valeri a Gabriella Ferri, passando dal bianco e nero al colore, dalla comicità leggendaria del Teatro delle Vittorie al sinistro fascino degli sceneggiati, dalle sigle dei cartoni animati agli eroi dei telefilm, dalle rubriche ai varietà che hanno reso indimenticabile la nostra televisione. Sullo sfondo la vita reale di quegli anni intensi, così vicini e diversi, e le tragicomiche vicende di una bambina qualsiasi e della sua famiglia, la scuola, gli amici, le vacanze”.

SALA UMBERTO Via della Mercede, 50 Roma

Martedì ore 21, mercoledì ore 17, giovedì e venerdì ore 21, sabato ore 21 domenica ore 17

Tel. 06 6794753 www.salaumberto.com

Prezzi da 32€ a 23€