Teatro

Caracalla, le terme riaprono a lirica e musica per l’estate 2017

Caracalla, stagione estiva 2017 Teatro dell'Opera

Caracalla, le terme riaprono a lirica e musica per l’estate 2017

ROMA-  Gli antichi ruderi delle Terme di Caracalla si aprono alle note della lirica per la stagione estiva 2017 del Teatro dell’Opera di Roma. Un ricco calendario di rappresentazioni  che ha spazio anche per la musica e  inaugura il ciclo il 13 giugno con un  concerto di Ludovico Einaudi, uno degli extra insieme al concerto di Franco Battiato e agli spettacoli di Roberto Bolle and Friends, mentre il 28 giugno la prima delle opere liriche andrà in scena con la Carmen di George Bizet .

La stagione alle Terme di Caracalla è già un successo, come ci ha detto Carlo Fuortes, Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma

“La stagione estiva a Caracalla  non è ancora iniziata, ma ha incontrato già un favore, da parte del pubblico, che va oltre le nostre aspettative. Era certo prevedibile il successo di vendite dei due concerti di Ludovico Einaudi e di Franco Battiato, i cui biglietti sono pressoché esauriti. Voglio però sottolineare il fatto che ad oggi l’incremento delle vendite complessive è del 48% rispetto alla stessa data dell’anno scorso. Questo ci fa capire di aver saputo ancora una volta proporre, nella splendida cornice archeologica, un’offerta culturale di qualità che va incontro al gusto dei romani e di tanti turisti stranieri”.

Ludovico Einaudi  promette le musiche del suo nuovo album, Elements (Decca Records – Universal Music Group), in un concerto live martedì 13 e mercoledì 14 giugno, ore 21.00, dopo due anni di assenza dal palcoscenico di Caracalla.

San raffaele

Ci spiega il compositore e pianista italiano che

“Elements  nasce da un desiderio di ricominciare daccapo, di intraprendere un nuovo percorso di conoscenza. C’erano nuove frontiere che da tempo desideravo indagare: i miti della creazione, la tavola periodica degli elementi, le figure geometriche di Euclide, gli scritti di Kandinsky, la materia sonora, ma anche i colori, i fili d’erba di un prato selvatico, le forme del paesaggio. Per mesi ho vagato dentro una miscela apparentemente caotica d’immagini, pensieri e sensazioni; poi, tutto gradualmente si è amalgamato in una danza, come se tutti gli elementi facessero parte di un unico mondo, ed io anche. Questo è Elements. Se non fosse musica sarebbe una mappa dei pensieri, a volte chiari, a volte sovrapposti, punti, linee, figure, frammenti di un discorso interno che non si ferma mai”.

Come nel 2015, quando fu presentato alle Terme di Caracalla l’album precedente, In a Time Lapse, anche quest’anno Ludovico Einaudi avrà buona compagnia sul palcoscenico. Con lui Federico Mecozzi al violino, Redi Hasa al violoncello, Alberto Fabris al basso elettrico e live electronics, Riccardo Laganà alle percussioni e Francesco Arcuri alle chitarre. Nel suono ricco e stratificato, gli elementi sonori si sommeranno e s’intrecceranno in un insieme che unisce con naturalezza suoni acustici, elettrici ed elettronici.

Franco Battiato  sarà il  secondo appuntamento di Caracalla 2017 lunedì 26 giugno alle 21.00 e i suoi grandi brani saranno per l’occasione interpretati in chiave sinfonica con l’accompagnamento della Royal Philharmonic Concert Orchestra di Londra, diretta da Carlo Guaitoli con Angelo Privitera alle tastiere e programmazioni.

La prima delle tre opere previste quest’anno nel cartellone estivo del Teatro dell’Opera di Roma, la Carmen di Georges Bizet  andrà in scena mercoledì 28 giugno alle 21.00. L’opera, assente dal lontano 2009 dal cartellone estivo si presenta con un nuovo allestimento firmato dalla regista Valentina Carrasco. Sul palcoscenico il maestro Jesús López-Cobos dal 28 giugno al 14 luglio, Jordi Bernàcer dal 20 luglio al 4 agosto.

Anche le appassionate note di Tosca di Giacomo Puccini  faranno vibrare i ruderi delle antiche terme. Dall’8 luglio l’opera animerà il palcoscenico  nell’allestimento del Teatro dell’Opera firmato da Pier Luigi Pizzi, con orchestra e cantanti diretti da Donato Renzetti (15, 19, 26 e 29 luglio) e da Carlo Donadio (3, 6 e 8 agosto)

La chiusura delle rappresentazioni operistiche della stagione estiva è affidata al Nabucco di Giuseppe Verdi, dal 25 luglio con repliche il 28 luglio e il 2, 5 e il 9 agosto, con la regia di Federico Grazzini e il direttore d’orchestra Roberto Rizzi Brignoli.

Agli inizi di luglio (martedì 11, mercoledì 12 e giovedì 13) ci saranno gli spettacoli di Roberto Bolle, grande protagonista della danza italiana. Un appuntamento che negli anni, grazie anche alla presenza di stelle internazionali, alla passione e all’eleganza, ha sempre riaffermato il grande affetto che il pubblico delle Terme di Caracalla ha per il danzatore italiano.

I biglietti di tutti gli spettacoli sono già in vendita presso la biglietteria del teatro e sul sito operaroma.it

To Top