Blitz quotidiano
powered by aruba

Misura per misura di Shakespeare al Brancaccino di Roma

ROMA – Misura per misura di Shakespeare al Brancaccino di Roma. Nella Vienna governata dal Duca Vincenzo, e prostituzione sono aumentate drammaticamente. Il suo luogotenente Angelo, in assenza del Duca che ha fatto finta di partire, rinforza le politiche morali ed emana una sentenza di morte per Claudio che ha messo incinta la sua fidanzata prima del matrimonio. Quando Isabella, sorella di Claudio, chiede ad Angelo di salvare la vita del fratello i rigidi principi di Angelo cominciano a vacillare. E fa una proposta immorale: annullerà la sentenza di morte se Isabella si darà a lui.

E’ l’inizio della storia di “Misura per misura”, la commedia scritta da William Shakespeare nel 1603, una “problem play” (“opera problematica”), così definita perché contiene sia elementi di commedia sia di tragedia.

Misura per misura è in scena al Teatro Brancaccino di Roma fino al 13 marzo 2016 e le repliche proseguono con successo. Interpreti sono Tommaso Arati, Daniele Bianchini, Alessandro Castiglia, Dario Guidi, Gabriele Pestilli, Adele Pani, Indri Qyteza, Francesco Rizzo, Serena Sansoni, nove attori ex allievi della scuola Teatro Azione diretti da Valentino Villa.

Dei movimenti si è occupato Marco Angelilli, delle scene Francesco Mari, dei costumi Maria Sabato, mentre Maura Pisciarelli è l’assistente alla regia.

Il comunicato stampa del Teatro Brancaccino:

“Nuovo appuntamento con le produzioni teatrali della scuola Teatro Azione: debutta il 25 febbraio al Teatro Brancaccino di Roma, in scena fino al 13 Marzo, “Misura per misura”, celebre black comedy di William Shakespeare affidata alla regia di Valentino Villa.

Nove gli ex allievi diplomati dalla scuola, scelti per questo progetto attraverso il quale Teatro Azione (con i suoi corsi che hanno dato natali ad alcuni dei volti più noti del cinema italiano come Elio Germano, Carolina Crescentini, Maya Sansa, Valentina Carnelutti, Andrea Di Stefani) costruisce un ponte tra il percorso di studi e l’ambito professionale, permettendo ai giovani attori di confrontarsi con una forte firma autoriale e con un ampio apparato produttivo che coinvolge professionisti e punti di riferimento della scena contemporanea italiana.

Regista e attore, reduce del successo come interprete di “Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni” e dopo essersi confrontato con autori contemporanei quali Pinter, Lagarce e Katja Brunner, con Misura per Misura, Valentino Villa affronta per la prima volta la drammaturgia shakespeariana. La città di Vienna, che fa da sfondo alle vicende narrate dal più importante e complesso autore teatrale, lascia spazio ad una scenografia (realizzata da Francesco Mari) che è bordello, prigione e spazio mentale in cui le dinamiche di relazione interpersonale sono inquinate da frigide rappresentazioni del potere. Attraverso sovrapposizioni temporali dal gusto cinematografico, e con il supporto di Marco Angelilli  (Trainer e collaboratore della compagnia Ricci/Forte) per la cura dei movimenti, Villa invita i nove attori (Tommaso Arati, Daniele Bianchini, Alessandro Castiglia, Dario Guidi, Gabriele Pestilli, Adele Pani, Indri Qyteza, Francesco Rizzo, Serena Sansoni) ad affrontare la concretezza della parola shakespeariana e insieme la sua dimensione simbolica ed evocativa. Ma Misura per Misura è anche un’occasione di riflessione, certamente indiretta, su una visione adolescenziale o post-adolescenziale della vita da parte della mente o della coscienza, il desiderio di una effimera perfezione attraverso il sacrificio della libertà e il mascheramento ipocrita delle proprie stesse pulsioni.

TEATRO BRANCACCINO | dal 25 febbraio al 13 marzo

ORARIO SPETTACOLI:

giovedì – sabato h.20.00

domenica h.17.30


PER SAPERNE DI PIU'