Blitz quotidiano
powered by aruba

Pirandello 2 ma non 2, si reinterpreta al Teatro Brancaccino

Pirandello in scena a Roma al Teatro Brancaccino. Tratto dalla novella del 1929 "O di uno o di nessuno" di Luigi Pirandello, lo spettacolo "2ma non2 – O di uno o di Nessuno" della Compagnia del Sole è in scena dal 28 gennaio al 7 febbraio 2016 al Teatro Brancaccino di Roma, la piccola sala del Teatro Brancaccio in Via Merulana

ROMA – Pirandello in scena a Roma al Teatro Brancaccino. Tratto dalla novella del 1929 “O di uno o di nessuno” di Luigi Pirandello, lo spettacolo “2ma non2 – O di uno o di Nessuno” della Compagnia del Sole è in scena dal 28 gennaio al 7 febbraio 2016 al Teatro Brancaccino di Roma, la piccola sala del Teatro Brancaccio in Via Merulana.

La novella  di Pirandello “O di uno o di nessuno” ha ispirato Marinella Anaclerio,  regista ed autrice dell’adattamento di 2ma non2  che ha fatto sì che lo stesso Pirandello sia uno dei personaggi dello spettacolo.

Nella finzione scenica di 2ma non2 è Pirandello stesso che apre lo spettacolo e ci invita a giudicare il suo modo di trattare i personaggi che ogni domenica si presentano nel suo studio.

Viene preso ad esempio il caso del giorno, quello della vicenda narrata nella novella pirandelliana “O di uno o di nessuno”, diventata successivamente commedia in tre atti rappresentata per la prima volta al Teatro di Torino il 4 novembre del 1929 dalla Compagnia Almirante-Rissone-Tofano.

Nella commedia del ’29 di Luigi Pirandello, nell’Italia del primo trentennio del Novecento, due uomini amici che non possono permettersi di prendere moglie e che vivono in una camera ammobiliata per ragioni economiche decidono, per la stessa ragione, di condividere anche una donna e perciò invitano a vivere con loro una giovane che conoscevano da tempo, con buona pace e soddisfazione dei tre, almeno fino a che lei non rimane incinta di non si sa chi di loro due, e a quel tempo non c’era la prova del DNA per dissipare ogni dubbio.

L’armonia della scelta razionale compiuta dai due uomini si rompe a causa della casualità imposta dalla vita ed il trio si separa.

La donna, abbandonata perché se il figlio non sarà di uno allora non sarà di nessuno, muore dopo il parto.

Il neonato sarà fortunatamente adottato da una coppia vicina di casa dell’ex che ha perso il proprio bambino prima della nascita e i due amici si riconcilieranno per via di questa nuova casualità.

Il comunicato stampa del Brancaccino

“Andrà in scena per due settimane, dal 28 gennaio al 7 febbraio, dal giovedì alla domenica, al Teatro Brancaccino di Roma lo spettacolo 2ma non2 della Compagnia del Sole, per la regia di Marinella Anaclerio che ne ha scritto anche l’adattamento partendo dalla pièce e dalla novella pirandelliane O di Uno o di Nessuno. Sul palco, a dar corpo e voce ai personaggi nati dalla mente del genio di “Girgenti”, gli attori Antonella Carone, Simone Càstano, Tony Marzolla e Dino Parrotta.

Lo spettacolo si apre niente poco di meno che con Pirandello in persona che, nel suo studio, tra il serio ed il faceto, ci invita a giudicare il suo modo di trattare i personaggi che ogni domenica si presentano ad udienza da lui, prendendo ad esempio il caso del giorno. Due Uomini ed una donna, fin qui niente di originale. Ma che succede se i due uomini sono amici e concordi? E se la donna rimane incinta e candidamente ammette di non sapere di chi, che ruolo assumeranno i due uomini? Due padri? Due zii? Cos’è la paternità? Cos’è l’amicizia? E qual è la Natura della maternità?

Un Pirandello brillante e dichiaratamente femminista, una pièce piena di colpi di scena che mette lo spettatore in continuo stato interrogativo, passando dalla commedia filosofica alla farsa dopo aver sfiorato la tragedia.

Se oggi la prova del DNA risparmierebbe ai nostri personaggi un calvario di parecchi anni, resta il mistero profondo e vasto delle innumerevoli varianti possibili dei legami umani, di cui nella nostra società ne è contemplata una sola ufficiale e protetta: il matrimonio tra un uomo e una donna”

Con: Antonella Carone, Simone Càstano, Tony Marzolla, Dino Parrotta

Disegno Luci: Cecilia Nocella

Impianto scenico e costumi: Marinella Anaclerio

Organizzazione: Tiziana Laurenza

Teatro Brancaccino, via Merulana, 244 – 00185 Roma. Tel. 06 80687231

Orario: lunedì – sabato h.10:00/19:00; domenica h.10:00/18:00


PER SAPERNE DI PIU'