Blitz quotidiano
powered by aruba

Tessera sanitaria in scadenza? Ecco cosa (non) fare per il rinnovo

Molti italiani si staranno domandando come poter rinnovare la propria tessera sanitaria nazionale che, avendo appena compiuto sei anni (fu introdotta nel 2004 per sostituire il tesserino del codice fiscale e per avere diritto alle prestazioni fornite dal Servizio Sanitario Nazionale), si avvicina per tutti alla scadenza.

Cosa fare? Nessuna fila all’italiana. Niente giri burocratici. Incredibile ma vero, la sostituzione delle tessere sanitarie avverrà in maniera completamente automatica ed entro la data di scadenza. L’Agenzia delle Entrate ha già provveduto o sta provvedendo all’invio di nuove tessere sanitarie in sostituzione: si calcola un rinnovo, già entro fine anno, di 16 milioni di tessere (quelle in scadenza tra settembre e dicembre). Anche la nuova tesserà sarà valida per sei anni con eccezione di quelle attribuite a neonati (solo un anno di validità).

Finalmente una buona notizia, anche se l’Ufficio delle entrate mette le mani avanti: «Nel caso in cui il cittadino non riceva per tempo la nuova Tessera Sanitaria e ne abbia urgente necessità, può rivolgersi alla propria ASL che potrà rilasciare a vista il certificato provvisorio sostitutivo».


*campi obbligatori

5 commenti a “Tessera sanitaria in scadenza? Ecco cosa (non) fare per il rinnovo”