tv

Andrea Camilleri: “Il commissario Montalbano sparirà senza morire”

Andrea Camilleri: "Il commissario Montalbano sparirà senza morire"

Andrea Camilleri: “Il commissario Montalbano sparirà senza morire”

ROMA – Che fine farà Salvo Montalbano? Se lo domandano in milioni tra lettori e telespettatori ormai affezionati al commissario nato dalla penna di Andrea Camilleri. Dopo 41 romanzi di successo e una fiction tv campione di ascolti, è stato lo stesso scrittore siciliano a soddisfare la curiosità di molti: Montalbano sparirà, questo è ovvio, ma senza morire.

Ospite di Bianca Berlinguer a #Cartabianca, Camilleri ha rivelato che in realtà ha già pensato al finale tanti anni fa: “Ho scritto la fine dieci anni fa – ha spiegato – ho trovato la soluzione che mi piaceva e l’ho scritta di getto, non si sa mai se poi arriva l’Alzheimer”.

Lo scrittore, ormai 91enne, ha poi assicurato: “Montalbano non morirà, nessuna autopsia. Ma non potrà sbucare da nessuna altra parte. Se ne andrà, sparirà senza morire”. Insomma non resta che rassegnarsi alla consapevolezza che prima o poi il genio creativo di Camilleri dovrà arrestarsi. Ma sarà un passaggio abbastanza indolore.

Sulla fine del commissario più amato di sempre, Silvia Fumarola sul quotidiano la Repubblica osserva:

Qualche anno fa Camilleri aveva rivelato che il titolo provvisorio del racconto era “Riccardino” e nel finale Montalbano, chiamato sul luogo di un presunto omicidio, ritrova sé stesso. Il commissario comincia a domandarsi se non agisca in un certo modo solo perché copia il suo doppio, perché l’ha visto in televisione e inizia il duello più difficile della sua vita, quello con sé stesso.

 

To Top