Blitz quotidiano
powered by aruba

Antonio Ricci: “Sanremo? Alla gente non interessa…”

"Non ci andiamo più da quando hanno vinto i Jalisse: la cosa ha significato che la gente ha perso interesse per la gara. Quest'anno mi hanno chiesto, non dico chi, di commentare le serate: ma io in tutta la mia vita non ho mai visto una serata di Sanremo..."

ROMA – . Sta per ricominciare Sanremo e Antonio Ricci, padre padrone di Striscia la notizia, non sembra interessato: “Non ci andiamo più da quando hanno vinto i Jalisse: la cosa ha significato che la gente ha perso interesse per la gara. Quest’anno mi hanno chiesto, non dico chi, di commentare le serate: ma io in tutta la mia vita non ho mai visto una serata di Sanremo. Carlo Conti? Un serio professionista senza controindicazioni”.

Frecciata a Fazio: “Fabietto nel suo primo Sanremo vestiva i bodyguard da Romeo Gigli per destrutturarli”. E su Chiambretti: “Un anno anticipai la discesa con le ali da angelo di Chiambretti, la feci a Striscia “bruciandolo” a Sanremo. Voleva a tutti i costi sapere come avessi fatto a saperlo. Pensava ci fossero delle spie. Semplice: avevamo lo stesso costumista”. Non è ancora andato a vedere Beppe Grillo a teatro: “Ci ho mandato mia figlia, ha riso per un’ora”. Checco Zalone gli piace. La satira politica è in una fase calante? “Non più di tanto”, risponde Ricci, “ci sono tantissimi orfani di Berlusconi, uno come lui ne nasce uno ogni duemila anni. Faceva una battuta la domenica e per tutta la settimana eravamo a posto. Renzi è nuovo, ma mi pare che stia crescendo bene. Sono due tipi di comici diversi”, conclude Ricci.

 


PER SAPERNE DI PIU'