tv

Ascolti Tv, Auditel in ritardo incorona Rosy Abate. Giletti spopola su La7. E Fazio…

 

Ascolti-tv-Auditel-ritardo

Ascolti Tv, Auditel in ritardo incorona Rosy Abate. Giletti spopola su La7. E Fazio…

ROMA – Grande debutto per Massimo Giletti che domenica 12 novembre ha esordito su La7 col suo nuovo programma Non è l’Arena, portando a casa uno share di tutto rispetto, l’8,92% e 1 milione 969 mila telespettatori medi. Ma prima di festeggiare ha dovuto attendere una mattinata e un pomeriggio, causa ritardi tecnici dell’Auditel.

Dopo un’attesa di diverse ore è arrivato il verdetto dell’Auditel: in una serata ricca di competizione a vincere la sfida degli ascolti è stata in realtà una donna: Rosy Abate, la prima puntata dello spin off di Squadra antimafia in onda su Canale5 che ha ottenuto 4 milioni 920 mila spettatori e il 20.20% di share.

Su Rai1 Che tempo che fa condotto da Fabio Fazio è tornato in auge mettendo a segno 3 milioni 767 mila spettatori (14.2%) e la seconda parte della trasmissione Che tempo che fa – Il Tavolo ha raggiunto uno share del 14% con 2 milioni 551 spettatori.

Tornando in casa Mediaset, su Italia1 Le Iene Show, con il servizio sulle accuse di molestie al regista Fausto Brizzi, è stato visto da 2 milioni 250 mila spettatori (11.45%). La prima serata su Rai2 prevedeva invece un episodio della serie Ncis visto da 2 milioni e 71 mila spettatori (7.6%) e, a seguire, la differita del Gp del Brasile di Formula 1: la vittoria della Ferrari con Sebastian Vettel è stata vista da 1 milione e 597 mila spettatori, con uno share del 6.8%.

Su Rai3, infine, il film Il pescatore di sogni, con Ewan McGregor ed Emily Blunt, ha catturato l’attenzione di 1 milione e 130 mila spettatori (4.3%) mentre su Rete4 per il film War House 783 mila spettatori e il 3.44% di share.

I dati sugli ascolti, si è scusata Auditel, hanno subito un ritardo nell’orario di pubblicazione a causa di un rallentamento riscontrato in un server di produzione Nielsen.

“I dati sono integri e perfettamente raccolti – si legge nel comunicato – Il ritardo della pubblicazione è dovuto esclusivamente ai protocolli di controllo qualità della Società che prevedono, in circostanze di questo tipo, una doppia procedura di verifica a tutela della massima accuratezza delle informazioni. Per effetto di questo processo, i dati di ascolto di domenica verranno regolarmente rilasciati al mercato entro il pomeriggio di oggi”.

“Curioso che sia capitato proprio oggi…”, aveva commentato Giletti nell’attesa, a Un Giorno da Pecora su Radio Uno. Stanotte “non ho chiuso occhio, ho dormito un paio d’ore e alle 7.30 ero già sveglio”, ha raccontato. “Non è la prima volta che i dati Auditel non escono, ma certo è curioso che proprio in una giornata così particolare non ci siano. Io lavoro e aspetto…”.

Se lei fosse stato davanti alla tv, gli è stato chiesto, avrebbe visto Fabio Fazio o le Iene? “Le Iene”, ha risposto. Ha ricevuto qualche in bocca al lupo che non si aspettava? “Sono arrivati tutti, qualcuno forse si è dimenticato, ma sapete, la domenica magari si fa altro…”. Chi le ha scritto? “Carlo Conti, ad esempio, Rita Dalla Chiesa, Fiorello…”. Qual è stato il messaggio più inaspettato in assoluto? “Dai vertici Rai mi aspettavo un messaggio, perché la vita cambia, ma il rispetto delle persone deve rimanere. Non è arrivato, non importa”.

Gran parte della prima puntata su La7 è stata dedicata alle vicende di Gianfranco Fini e del cognato Giancarlo Tulliani. L’ex presidente della Camera le ha scritto? “Fini va da Vespa e non da me, quindi – ha concluso Giletti – si è dato una risposta da solo”.

To Top