Blitz quotidiano
powered by aruba

Barbara D’Urso e Giancarlo Cito: lite in diretta sul caso vitalizi a Domenica Live

ROMA – Scintille tra Barbara D’Urso e Giancarlo Cito durante la puntata di Domenica Live del 9 ottobre in onda su Canale 5. Nel salotto domenicale della D’Urso si parlava dei vitalizi e tra gli ospiti c’è proprio Cito, ex sindaco di Taranto e membro del Msi che ha poi fondato la Lega d’Azione Meridionale, che perse il vitalizio proprio per una condanna da cui poi, sottolinea lui, è stato assolto.

La situazione degenera quando la D’Urso ricorda a Cito di essere stato accusato e condannato nel 1997 per concorso esterno in associazione mafiosa con Sacra Corona Unita di Puglia, oltre che altri carichi pendenti per presunti reati. Condanne per cui Cito ha perso il vitalizio ed è quando la D’Urso glielo ha ricordato che scatta la rabbia dell’ex sindaco di Taranto, scrive il Sussidiario.net:

“Cito riporta come è stato assolto dopo 25 anni dalle accuse, e non accetta che qualcuno gli faccia delle lezioni e che inoltre tolga un vitalizio che alla prova dei fatti era “giusto e corretto, visto che sono stato assolto”. La D’Urso prova a replicare, ma è lì che il politico pugliese si scatena urlando, “non dire stupidaggini! Basta sparlare a caso!”, con la conduttrice visibilmente irritata che impone al suo ospite, che intanto continuava a urlare quanto ancora ci siano “assassini e disonesti che ancora percepiscono il vitalizio…”, di non riferire di altri personaggi ma solo di parlare del suo caso. Atmosfera tesissima che costringe la D’Urso a chiamare la pubblicità e rompere un clima che stava diventando come un ring”.

 


PER SAPERNE DI PIU'