Blitz quotidiano
powered by aruba

Canone Rai: chi paga, chi no (no tv, altra utenza elettrica)

ROMA – Canone Rai: chi paga, chi no (no tv, altra utenza elettrica). Sul pagamento del canone Rai tramite la bolletta elettrica il quadro normativo è completo: resta un dubbio sugli anziani con la tv nelle case di riposo, mentre  dal Pd è venuta la richiesta di esonero per tutti gli italiani residenti all’estero e proprietari in Italia di immobili con relativa utenza elettrica a condizione che non siano
locati o dati in comodato d’uso.

Il canone Rai ordinario, come è ormai noto, prevede l’addebito nella fattura dell’utenza elettrica di un importo pari a 100 euro, frazionato in 10 rate mensili da gennaio ad ottobre. Quest’anno le prime 7 rate del canone tv verranno richieste nella prima bolletta successiva alla data del 1° luglio prossimo.

No tv o altra utenza elettrica. L’esenzione è automatica per gli over 75 sotto la soglia di reddito di 8mila euro, per gli altri serve l’autocertificazione da inviare all’Agenzia delle Entrate utilizzando l’apposito modello aggiornato dall’Agenzia delle Entrate, “Dichiarazione sostitutiva relativa al Canone di abbonamento alla televisione per uso privato”, entro la scadenza prevista (30 aprile per posta/10 maggio per via telematica), che probabilmente sarà prorogata per tutti al 15 maggio.

Sono due i casi previsti per chiedere di non pagare il canone RAI. Non detenzione dell’apparecchio televisivo: si dichiara compilando il quadro A. Altra utenza elettrica per l’addebito: si dichiara compilando il quadro B. In seguito alle modifiche al modello, questa sezione può essere compilata anche da un erede che non fa parte della famiglia anagrafica dell’intestatario della bolletta, ma che paga il relativo canone RAI (il modello è stato aggiornato principalmente per inserire questa opzione).

Anziani in casa di riposo. Le strutture di accoglienza già pagano un canone speciale quindi gli ospiti sono esentati. Tuttavia, per scongiurare ogni addebito in bolletta è meglio compilare il modello di autocertificazione.