Blitz quotidiano
powered by aruba

Canone Rai, non hai la tv? Autocertifica entro il 30 aprile

ROMA – Canone Rai, non hai la tv? Autocertifica entro il 30 aprile. Siamo ancora alle bozze e alle trattative tra Agenzia delle Entrate e società elettriche ma una cosa a proposito di canone Rai dovrebbe essere uno dei primo punti del decreto legge per il pagamento dell’abbonamento: chi non possieda un apparecchio tv dovrà autocertificarlo entro il 30 aprile.

Parliamo di un 2/3% delle famiglie italiane, un numero che oscilla tra 500mila e 800mila autocertificazioni che dovranno essere vagliate: serve infatti un provvedimento direttoriale del Fisco che superi la presunzione di pos dell’apparecchio tv in quanto titolari di contratto di fornitura elettrica.

Dall’entrata in vigore della legge sono passati quasi tre mesi ma sinora non c’era traccia del provvedimento. Ma le Entrate hanno comunicato all’Unione nazionale consumatori che dovrebbe vedere la luce entro questa settimana e che il «congruo termine» per esaminarlo, redigere e inviare l’autocertificazione all’Agenzia (non si sa ancora con quali modalità) dovrebbe essere fissato non prima del 30 aprile 2016. (Saverio Fossati, Il Sole 24 Ore)

In sostanza, scrive Saverio Fossati sul Sole 24 Ore, si tratta di una dichiarazione rilasciata ai sensi del Dpr 445/2000 (autocertificazione) da presentare «all’Agenzia delle entrate (…), con le modalità definite con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate» che ha validità per l’anno in cui è stata presentata.

La dichiarazione di non pos della tv che metterà in condizione le società elettriche di sollevare l’interessato dal pagamento del canone Rai vale solo per l’anno in corso. Per il 2017 nuova autocertificazione. Entro il 31 maggio le società elettriche dovranno essere in pos di tutte le informazioni necessarie per l’addebito in bolletta.