Blitz quotidiano
powered by aruba

Chi è Laura Carafoli, la manager che ha portato Maurizio Crozza su Nove

ROMA – Laura Carafoli è la manager tv che ha strappato Maurizio Crozza a La 7 per portarlo a Nove, la tv di proprietà del gruppo Discovery. Il Corriere della Sera scrive:

È stata la mossa di telemercato che più ha impressionato addetti ai lavori, giornalisti, spettatori. L’ arrivo da gennaio 2017 di Maurizio Crozza sul canale Nove, di proprietà del gruppo Discovery, rappresenta una svolta: il panorama della Tv italiana sta mutando. Ne è sicura anche la vulcanica Laura Carafoli, senior vice president programming & content del gruppo: «Crozza per noi significa l’ apertura alla contemporaneità e a un pubblico più ampio. Non è solo un comico, è un vero e proprio brand».

Canale Nove dunque lancia la sfida alla tv generalista, eppure il gruppo non molla i canali tematici, come Real Time, DMax, Giallo, e i volti creati quasi da nulla e ora vere star, come Enzo Miccio e Chef Rubio. Dividendosi tra free e pay tv, Discovery ha anche implementato l’ on demand grazie al servizio Dplay: il gruppo si muove su più campi ma «senza impoverire il nostro portfolio – dice Carafoli -. Certo l’ on demand sta cambiando le abitudini degli spettatori». Responsabile della programmazione e delle produzioni originali per un polo televisivo sempre pronto a nuove sfide: non male per la ragazzina partita da VideoNovara. «Mi alzavo tutti i giorni alle 5, non una cosa da poco a 19 anni – spiega Carafoli – e andavo a condurre l’ edicola mattutina di VideoNovara. Ho sempre avuto una vera passione per il mondo dei media».

Intanto si laurea in Filosofia, e viene poi chiamata in Rai da Carlo Freccero: «Lavoravo nella rivista Dire fare baciare , a cui lui collaborava. Era il mio mito, mi chiamò nel 1997 per questo programma di Raidue, Supergiovani , che non vide nessuno perché andava contro Amici quando era ancora un talk show».