Blitz quotidiano
powered by aruba

Chi l’ha visto? in onda mercoledì 13 gennaio: dove vederlo

Marianna Cendron, Giulia Di Sabatino, Trifone Ragone e Teresa Costanzo: le loro storie torneranno in tv il 13 gennaio con Chi l'ha visto? Ecco dove vederlo

ROMA – Chi l’ha visto? torna in onda mercoledì 13 gennaio dopo la pausa natalizia. Il programma condotto da Federica Sciarelli ha salutato i suoi telespettatori con la puntata del 16 dicembre, ma sarà di nuovo sugli schermi di Rai 3 e in diretta streaming sul sito della Rai. La Sciarelli potrebbe parlare ancora di Marianna Cendron, la ragazza scomparsa 2 anni fa nel nulla e le cui ricerche sono state sospese lo scorso novembre, o degli ultimi aggiornamenti della storia di Giulia Di Sabatino, la ragazza trovata morta sotto il cavalcavia dell’autostrada A14 e che era scomparsa nella notte del suo compleanno da Tortoreto.

(Per vedere la diretta streaming di Chi l’ha visto? del 13 gennaio sul sito Rai.tv clicca qui.)

Il programma della Sciarelli da sempre si occupa dei principali casi di cronaca, come l’omicidio di Trifone Ragone e Teresa Costanza, i fidanzati di Pordenone, oppure di Elena Ceste e di Roberta Ragusa. Nella puntata del 13 gennaio, scrive l’Ansa, si tornerà a parlare della storia di Marianna Cendron, scomparsa da Paese il 27 febbraio 2013. Le ricerche della ragazza, allora 18enne, sono state sospese a maggio 2015, ma lo scorso 18 dicembre la Tribuna di Treviso riportò la notizia che la giovane era uscita con un misterioso spasimante prima di scomparire:

“Si tratta di un uomo ultracinquantenneche qualche giorno prima della scomparsa, il 14 febbraio 2013, aveva telefonato al numero fisso del ristorante del Golf Club castellano per parlare proprio con la giovane cuoca. Un uomo che in seguito sarebbe stato riconosciuto da una collega di Marianna proprio come quella persona che si era presentata al locale per andare a prendere Mary. Chi è quest’uomo? Cosa doveva chiedere a Marianna? È forse la stessa persona di cui aveva parlato Viorica, un’amica di Mary, raccontando agli inquirenti e anche in tivù che la cuoca le aveva riferito di «un uomo che la costringeva, che la chiamava, un ragazzo più grande di lei che la disturbava?». La chiamata tutta da chiarire è emersa dall’analisi dei tabulati telefonici fatta dall’avvocato Tigani. L’uomo misterioso non sarebbe stato sentito dagli inquirenti”.

 


PER SAPERNE DI PIU'