tv

Dalila Di Lazzaro: “Stuprata quando avevo 6 anni, poi violenza da un miliardario”

Dalila Di Lazzaro: "Stuprata quando avevo 6 anni, poi violenza da un milionario"

Dalila Di Lazzaro: “Stuprata quando avevo 6 anni, poi violenza da un milionario”

ROMA – Stuprata da un cugino quando aveva 6 anni e poi le violenze subite da un milionario. La confessione di Dalila Di Lazzaro a Barbara D’Urso durante il programma Domenica Live spezzano il cuore. L’attrice ha raccontato la sua vita, la sua carriera, gli amori e i flirt nel programma della domenica condotto dalla D’Urso, presentando così la sua autobiografia.

Parlando della terribile esperienza vissuta quando era solo una bambina, Dalila Di Lazzaro racconta la violenza subita dal cugino di 20 anni quando ne aveva solo 6 ed era appena una bambina davanti ad una Barbara D’Urso che rimane senza parole:

“Devo molto alla mia tata, è stata l’unica persona alla quale ho trovato il coraggio di raccontare ciò che mi era stato fatto. All’epoca, purtroppo, di certe cose non potevi parlare con i parenti, soprattutto se accadevano in famiglia”.

L’attrice ha deciso di parlare delle violenze subite, che l’hanno tormentata per tutta la vita, nella speranza che altre vittime facciano la scelta di denunciare e si sentano meno sole. Tre quelle che l’hanno segnata:

“La prima volta fui violentata da un cugino a soli sei anni”. La seconda all’età di 17 anni, al termine di una sfilata: “Fui puntata da un tizio che mi sequestrò per quattro giorni, subii ogni genere di patimento. Ma io sono una leonessa, supero ogni cosa”. La terza a quarant’anni, “Tradita da una persona che ritenevo amica. Lui era miliardario: se gli avessi fatto causa mi avrebbe schiacciata”, racconta l’attrice, che però chiosa con un sorriso: “Sono riuscita a trovare dentro di me la forza di superare questi shock e soprattutto di perdonare”.

To Top