Blitz quotidiano
powered by aruba

Domenica In, Chiara Francini scelta da Pippo Baudo: “Renzi? Stessa scuola ma…”

ROMA – Sarà Chiara Francini la conduttrice di Domenica In accanto a Pippo Baudo. E subito il web ha notato un dettaglio dell’attrice toscana: era compagna di scuola di Matteo Renzi. Inutile dire che qualcuno ha messo in relazione questo dato con la sua carriera in tv, ma la Francini stessa ha subito chiarito. Lei, intervistata da Repubblica, precisa:

“Ho frequentato il liceo Dante a Firenze dove studiava anche lui, ma in anni diversi… Sono più giovane del premier, ho 36 anni. Non ci ho mai parlato. Ormai, come dice Carlo Conti, basta essere toscani per essere visti con sospetto”. Baudo si inginocchiò ai suoi piedi durante un’intervista a Le invasioni barbariche: “Fu molto buffo, ricorso la faccia di Daria Bignardi, sorpresa. Con Pippo, che è un gentiluomo, c’è grande empatia, è colto, conosce il mondo dello spettacolo, da lui c’è solo da imparare”.

La Francini ha girato varie fiction e commedie, dimostrando un notevole talento comico, e ora si cimenterà come conduttrice:

“Penso che la televisione sia ancora il focolare intorno al quale si riunisce la famiglia, entrare nelle case è importante. Ho avuto molte proposte ma cercavo progetti che mi facessero crescere. Mi è stato detto che Baudo avrebbe voluto incontrarmi e sono corsa. Il primo incontro voleva essere una chiacchierata ripresa dalle telecamere in cui avrei dovuto anche cantare un brano. Sono andata lì con grande gioia, ho cantato Barbra Streisand, la scena finale di Funny girl”. E ora non resta che vederla in tv, da domenica 2 ottobre, su Rai Uno.

Pronto a tornare nelle case degli italiani con Domenica In, Pippo Baudo è stato intervistato da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori di ECG su Radio Cusano Campus, la radio dell’Università Niccolò Cusano. Baudo è stato categorico sulle voci circolate sull’attrice toscana Chiara Francini: “Se me l’ha imposta Renzi? Manco per idea, è una bufala pazzesca. Poveraccia, dicono questo solo perché è toscana. Per il ritorno in tv comunque sono emozionato, se non c’è l’emozione manca il sentimento, manca la vita. Il mio segreto, dopo tanti anni, è la forza di volontà e un po’ di fortuna”.

Baudo non pensa nemmeno di invitarlo Renzi nel corso di Domenica In: “Non facciamo – risponde – politica a Domenica In”. Quindi spiega come il contenitore domenicale di Rai1 punterà sulla cultura: “Avremo cinema, libri, televisione, letteratura, vorrei tenere alto il vessillo di questo programma”. Sulla polemica legata ai giovani: “Come rispondo a chi dice che ancora si dà spazio a Baudo quando bisognerebbe chiamare i giovani? Ma i giovani sono tutti quanti alla ribalta, stanno lavorando tutti e spesso, io invece faccio soltanto una cosa”. Sulla sua competitor Barbara D’Urso: “La apprezzo e le voglio molto bene, l’ho lanciata io. Se sarà una sfida? Ma che sfida, è una coabitazione alla stessa ora. Puntiamo a un pubblico diverso. Se mi rivolgo a un pubblico più colto? Lo spero…”.

Immagine 1 di 8
  • Chiara Francini
Immagine 1 di 8